La Nazionale italiana unisce: via le rivalità, togliti la maglia della Juve, del Milan, dell’Inter, vieni qui e tifiamo tutti insieme un solo colore, l’azzurro. Sì: il cielo si fa sempre più azzurro quando gioca la Nazionale, sopra Berlino ma non solo. Tutti sosteniamo gli stessi colori, è inevitabile. Come al solito, conta solo la maglia. La Nazionale italiana unisce, dicevamo, ma è inevitabile che di fronte a un sondaggio… divida pure.

 

Piccola premessa: Sisal, in occasione di Euro 2020, ha puntato sullo slogan Azzurri da sempre. Il legame tra calcio e Nazionale è forte, come è forte e duraturo (75 anni!) quello tra Sisal e tutto il mondo del pallone. In questo contesto si inserisce l’ultima iniziativa di Sisal che, in occasione degli Europei del 2021, ha proposto agli utenti di sisal.it un sondaggio per capire quali siano i sentimenti più profondi in relazione alla Nazionale italiana di calcio. Il sondaggio viaggia tra ricordi e attualità, arrivando fino al possibile partner per una partita a FIFA. Perché il calcio è pur sempre calcio, anche quando è virtuale. 

 

Di seguito tutti i risultati, voce per voce, domanda per domanda: ecco quali sono state le risposte dei tifosi azzurri. A partire dal ricordo più bello di tutti e fino ad arrivare a un nome che ci ha sorpreso e divertito, solo a pensarci.

 

Il sondaggio di Sisal sulla Nazionale: il gol di Grosso alla Germania è il ricordo più bello

Con il 47% delle preferenze totali, il gol di Grosso alla Germania si aggiudica il premio come “ricordo azzurro più bello”. Quel sinistro a giro ce lo ricordiamo tutti, anche i più piccoli, che lo hanno sicuramente visto e rivisto in tv, su YouTube, su qualsiasi altro social possibile. Disegnato, raccontato, scolpito: è stato un momento unico e memorabile, nella storia della Nazionale italiana. Doppiato l’urlo di Tardelli, che si ferma al 22%. Sul podio va il cucchiaio di Totti all’Olanda, con l’11% delle preferenze. Ci piace pensare che alla vista dei risultati abbia esclamato: “Mo je faccio er sondaggio”.

 

Chi sarà il migliore dei nostri agli Europei del 2021? La risposta al sondaggio Sisal

Su Sisal si fanno pronostici, previsioni, si cerca di capire come andranno le cose in campo (ma anche fuori). La domanda numero 2 del sondaggio sembra quindi particolarmente in linea: è stato chiesto ai partecipanti di dire chi secondo loro sarà il miglior giocatore azzurro ad Euro 2020. Ed è emerso che sono in molti a puntare su Federico Chiesa (31%): alla Juve sta facendo bene, per Mancini è un punto fermo, ci aspettiamo molto dal figlio di Enrico, ormai una certezza anche in azzurro. Sul podio insieme a lui Barella (23%) e Insigne (17%). Piuttosto sorprendente il risultato di Immobile: solo l’8% crede in lui, che tanto bene ha fatto con la Lazio ma che ha anche faticato parecchio con la maglia Azzurra. Sarà il torneo del riscatto per Ciro? Ce lo auguriamo tutti.

 

La più odiata è la Francia: i cugini stravincono il derby con la Germania

Ça va sans dire: se devono scegliere una squadra da battere sonoramente, gli italiani optano per la Francia. Troppo forte la rivalità con i cugini, più volte ci siamo sfidati sul campo, in alcune hanno vinto loro, in altre siamo stati noi a farli piangere (qualcuno ha detto finale dei Mondiali del 2006)? Devono accontentarsi del secondo posto i tedeschi più che doppiati (23%), terza invece la Spagna (16%).

 

Ok, ma con quale azzurro giocheresti a calcetto? Le risposte al sondaggio Sisal

Un nome su tutti: Roberto Baggio. Il Divin Codino (al quale è stato dedicato un film di recente) è uno dei giocatori simbolo della Nazionale azzurra ed è in cima alle preferenze del gruppo WhatsApp del calcetto con il 32% dei voti. Segue Francesco Totti (26%), che può essere chiamato solo se giocate in zona Roma, però. Se invece siete in zona Torino, potete chiamare tranquillamente Alex Del Piero (21%): siamo sicuri che vi risponderà – magari con una linguaccia, ma vi risponderà.

 

La più grande delusione divide: i risultati al fotofinish del sondaggio Sisal

Quale è la più grande delusione calcistica per gli italiani? Dubbio gigante, immenso; lotta serrata tra due momenti che tutti vorremmo cancellare dalla storia del calcio e che invece sono lì e ci guardano, beffardi. Alla fine a spuntarla per una manciata di voti è il rigore sbagliato da Baggio a USA ‘94 (19%). Stessa percentuale comunque per il fischietto di quel Byron Moreno che nel 2002 arbitrò in maniera scandalosa una partita assurda tra Italia e Corea del Sud. Terzo il gol di Trezeguet nel 2000 (Francia, lo capisci perché ti odiamo, sportivamente parlando?) che si attesta sul 18%, si ferma al 16% invece il più fresco ricordo di Italia-Svezia del 2017: uno spareggio doloroso che ancora fa male. 

 

Cassano è il giocatore perfetto da sfidare a FIFA: lo dice il sondaggio Sisal

Oggi ha appeso gli scarpini al chiodo e commenta beatamente il calcio dagli schermi della Bobo TV; in molti però lo vorrebbero di nuovo in campo, anche se virtualmente: Cassano è stato scelto come l’ex azzurro perfetto per una partita a FIFA. Pensiamo a lui davanti allo schermo, alle battute in pugliese, agli urlacci vari contro i giocatori oppure contro il joystick; se poi dovesse scegliere una squadra con Cassano in rosa, beh, non riusciamo neanche a immaginare cosa potrebbe creare; pensiamo a tutto questo e non vediamo l’ora di sfidare Cassano a FIFA. Anto’: se ci sei, batti un colpo.