Si avvicina il fatidico momento: se la vostra stagione sta andando malissimo, a breve avrete l’occasione di recuperare. A patto di seguire i giusti consigli per l’asta di riparazione del Fantacalcio, s’intende. Fino a questo momento vi abbiamo accompagnato consigliandovi giocatori e pure nomi divertenti per le squadre del Fantacalcio, adesso ci concentriamo sull’asta di riparazione 2022. Ecco tutte le dritte su chi acquistare e chi vendere. 

 

Consigli asta riparazione Fantacalcio 2022, chi acquistare ruolo per ruolo

 

Nota: inseriamo nei nostri consigli per l’asta di riparazione solo nomi di giocatori che, verosimilmente, dovrebbero essere rimasti ancora liberi/svincolati nelle varie Leghe, oppure che sono arrivati nel nostro campionato solamente nel mercato invernale 2022. Se così non fosse, potreste comunque cercare di strapparli con qualche scambio…

 

Portieri per l'asta di riparazione 2022

 

  • Milinkovic-Savic

  • Terracciano

  • Strakosha

 

Milinkovic-Savic: Vanja, il fratello di Sergej, è cresciuto (come se ce ne fosse stato bisogno, vista l’altezza) e si è ritagliato un posto da privilegiato nella nostra Serie A. Non è più solo the younger Milinkovic, adesso è un portiere di valore e il Torino se lo gode. Forte, pronto, gioca titolare in una squadra che tutto sommato subisce poco. 

 

Terracciano: Dragowski, tra infortuni e problemi col rinnovo del contratto, ha ormai perso la titolarità in favore di Terracciano, che ormai è passato da panchinaro a titolare fisso della bellissima Fiorentina di Italiano. Se chi ha preso Dragowski non ha puntato pure su di lui, potrebbe essere ancora svincolato: occasione gigante, prendetelo.

 

Strakosha: super occasione anche con il portierone albanese, che dopo un anno e mezzo ha ritrovato il posto da titolare, complici alcune prestazioni non proprio impeccabili di Reina. Adesso il titolare è lui: stesso discorso fatto con Dragowski, se è libero prendetelo subito. La Lazio non ha una difesa di ferro, ma comunque è una big del campionato e l’albanese tra i pali ci sa fare eccome. 

 

Difensori per l'asta di riparazione 2022

 

  • Theate

  • Dumfries

  • Spinazzola

  • Florenzi

 

Theate: bella scoperta in casa Bologna, Theate ha la maglia da titolare assicurata e piace molto a Sinisa Mihajlovic, che continua a schierarlo come tassello fondamentale della sua squadra. Theate ha anche il vizio del gol, sale sui calci d’angolo e spinge sulla sinistra, nonostante giochi nei tre dietro.

 

Dumfries: se all’inizio nutrivate qualche dubbio su di lui, adesso l’olandese dovrebbe averli fugati tutti. Piano piano ha conquistato spazio sulla fascia destra, dopo qualche scivolone (vedi rigore concesso alla Juve) si è rialzato e adesso corre spesso nell’unidici titolare dei Campioni d’Italia, che fanno ormai del 3-5-2 un must. Prendetelo, se avete anche Darmian è quasi un obbligo: in questo modo sarete coperti al 100%.

 

Spinazzola: il ritorno di Spina. Finalmente l’azzurro ha recuperato dall’infortunio, tornerà a fine gennaio. In molte leghe è rimasto svincolato e rappresenta quindi una ghiotta occasione: potreste prenderlo pagandolo pochi spiccoli, dal suo ritorno dovrebbe giocare sempre titolare. E sappiamo bene di cosa sia capace…

 

Florenzi: si chiude con una sorta di alter ego di Spinazzola. L’ex esterno giallorosso ci ha messo un po’ per trovare la forma fisica giusta e per entrare nei meccanismi di Pioli, ma adesso si è ritagliato uno spazio importante al Milan. Nell’ultima giornata di campionato ha anche trovato il gol: ha sempre trovato bonus al Fanta, può continuare a dare soddisfazioni.

 

Centrocampisti per l'asta di riparazione del Fantacalcio 2022

 

  • Zaccagni

  • Elmas

  • Bernardeschi

  • Messias

 

Zaccagni: altro giocatore che piano piano sta scalando le gerarchie, anche perché Sarri sta mettendo a punto una rivoluzione in piena regola in casa Lazio. Lui è uno dei nuovi e simboleggia il cambiamento: la qualità c’è, si sta anche adattando al nuovo gioco. Puntarci non è sbagliato.

 

Elmas: sempre più decisivo, sempre più nel vivo del gioco spallettiano. Elmas nella prima parte di stagione, tra campionato e coppe, ha segnato 8 gol e non ha intenzione di fermarsi. In alcune Fantaleghe potrebbe essere stato sottovalutato, se potete acquistatelo: vi darà soddisfazioni. 

 

Bernardeschi: forse il meno “cool” dei centrocampisti della Juve, visto che da qualche stagione ormai ha perso quel piglio col quale eravamo abituati a vederlo in campo. Col ritorno di Allegri sembra in ripresa: gioca titolare, fa assist, è anche tornato al gol. Giocatore rinato, anche in ottica Fantacalcio. 

 

Messias: anche lui a inizio stagione è stato sottovalutato da molti, ma adesso complici vari infortuni si è preso la titolarità al Milan e Pioli si fida di lui. In Serie A (ma anche in Champions) è già stato decisivo, può continuare così e portare altri bonus. Potrebbe giocare meno col ritorno di Rebic e Leao, ma avrà comunque il suo spazio.

 

Asta di riparazione Fantacalcio 2022: gli attaccanti da prendere

 

  • Beto

  • Piatek

  • Gabbiadini

  • Pinamonti

 

Beto: Beto, e ancora Beto. La vera sorpresa del campionato è lui, la sua ascesa ricorda un po’ quella di Piatek di un paio di anni fa: gli auguriamo che gli vada meglio (a proposito, occhio al polacco che potrebbe tornare…). Il centravanti dell’Udinese è ambito, qualche big lo vorrebbe subito, andrebbe preso comunque: il ragazzo è forte davvero.

 

Piatek: attenzione, lo sceriffo è tornato in città e ha tanta voglia di sparare con la sua pistola. Pum pum Piatek, si alzano i cori, lui si è presentato all'esordio in Coppa Italia con un gol, e con la sua classica esultanza. Davvero pensate di poter fare a meno di Piatek al fantacalcio?

 

Gabbiadini: toh! Chi si rivede. Periodo d’oro per l’ex Napoli, la cui carriera sembrava ormai avviarsi verso un anonimo tramonto, e invece. Gabbiadini è risorto, ha stupito tutti, sta segnando con una regolarità incredibile ed è lui la vera stella della Samp. 

 

Pinamonti: ottima prima metà di stagione per l’ex Inter, che è uno degli intoccabili dell’Empoli di Andreazzoli, squadra tra le rivelazioni di questa stagione. Glaciale dal dischetto, può segnare ancora: è un ottima alternativa, se è svincolato provate a portarlo tra le vostre fila. 

 

Asta riparazione Fantacalcio, i consigli: i giocatori da cedere/da scambiare

 

Seconda parte dei consigli per l’asta di riparazione del Fantacalcio: qui andiamo veloci sui giocatori che dovreste invece lasciar andare, pure se a malincuore, in alcuni casi. Non vi hanno portato niente di buono fino a questo momento; continueranno a faticare fino a fine stagione, con tutta probabilità: fatene a meno. 

 

Portieri da cedere

 

  • Cragno

  • Reina

 

Il primo prende una valanga di gol, il secondo ha perso il posto da titolare (e forse per i Fantallenatori è addirittura un bene). 

 

Difensori da lasciar partire

 

  • Kjaer
  • Kumbulla
  • Patric
  • Godin

 

Kjaer purtroppo sarà fuori fino al termine della stagione, quindi potete svincolarlo (e tenere d'occhio chi prende il Milan, magari...). Kumbulla sta faticando nella Roma, le sue prestazioni sono di basso livello, Mourinho ha altri uomini di fiducia. Fuori gioco Patric: troppo incerto il suo ruolo nella nuova Lazio, a Sarri sembra non piacere, da lasciare andare. Salutiamo anche Godin: la difesa del Cagliari cola a picco, lui sembra addirittura in rotta con la società. 

 

I centrocampisti di cui fare a meno all'asta di riparazione Fantacalcio 2022

 

  • Chiesa
  • Lucas Leiva
  • Sensi
  • Bakako

 

 

A malincuore, Chiesa va lasciato andare: come vi abbiamo spiegato, tornerà solo nella prossima stagione. Lucas Leiva negli ultimi anni è stato un baluardo della Lazio, ma il tempo passa pure per lui: oggi Sarri gli preferisce Cataldi. Sensi continua ad avere troppi infortuni e non ci si può fidare di lui al Fanta, Bakayoko invece è integro ma disastroso in campo: lasciatelo partire. 

 

Gli attaccanti da salutare

 

  • Ribery

  • Simy

  • Pellegri

 

Da evitare gli attaccanti della Salernitana, che vive una situazione assurda: purtroppo sia Ribery che Simy sono due scommesse perse al Fanta. Stesso discorso per Pellegri, che è un po’ un Sensi versione attaccante: tanti, troppi infortuni. 

 

Bonus: occhio a Lorenzo Insigne per l'asta di riparazione. Ha firmato per il Toronto, andrà via a giugno, bisogna vedere se questo avrà o meno ripercussioni sulle sue prestazioni attuali. Come la prenderà Spalletti? E la squadra? Di sicuro è una situazione particolare. In sintesi: se vi propongono uno scambio buono o se avete l'opportunità di riprendere parecchi crediti, pensateci. 

 

Asta riparazione Fantacalcio 2022, quando farla? I consigli

 

Qui ci sono diversi correnti di pensiero, di sicuro va tenuto in considerazione l’aspetto mercato: se la fate a inizio gennaio, è probabile che poi gli equilibri verranno stravolti nel giro di un mese - se non tutti, almeno in parte. Conviene quindi forse aspettare i primi giorni di febbraio, riunendosi (virtualmente ancora meglio, in questo periodo…) nella settimana che va dall’1 al 6 febbraio, giorno per il quale è prevista la prima partita della 24esima giornata di Serie A.