Il giocatore che alza le mani al cielo, che si ferma e chiede soccorso; poi il tentativo di tornare in campo, di resistere, di dire: mi sto sbagliando, non è niente, sto bene. E invece Federico Chiesa non stava affatto bene. Costretto a uscire per infortunio al minuto 32 del primo tempo di Roma-Juventus, il giocatore si è poi sottoposto agli esami di rito che hanno confermato il peggio: la diagnosi è lesione del legamento crociato anteriore

 

Infortunio Chiesa, quando torna? I tempi di recupero

 

Federico Chiesa verrà operato nei prossimi giorni, i tempi di recupero stimati per questo tipo di intervento sono di circa 6 mesi: stagione finita quindi per l’esterno offensivo della Juventus e della Nazionale (assenza pesante in vista delle qualificazioni Mondiali…). Rivedremo quindi in campo Chiesa nella prossima stagione, se tutto va bene dall’inizio, visto che verso giugno-luglio dovrebbe aver recuperato dall’infortunio e per agosto dovrebbe essere pronto. Tutti aspettano con ansia il suo ritorno, Juventus in primis, ma in questi casi meglio andarci cauti e seguire tutte le tappe del recupero senza rischi. 

L’infortunio di Chiesa cambia i piani: dal mercato al… Fantacalcio

 

La Juve intanto è costretta a cambiare i suoi piani sul mercato di gennaio: se fino a ieri c’era l’intenzione di trovare una sistemazione per Kulusevski, adesso l’ex Parma diventa praticamente incedibile, proprio a livello numerico. Difficile veder partire Morata, allo stesso modo: non ci saranno stravolgimenti sul fronte offensivo, dopo l’infortunio di Chiesa. 

 

E al Fantacalcio, che fare? Come detto Chiesa ha finito la stagione, quindi va svincolato, anche se a malincuore. Visto che c’è l’asta di riparazione di mezzo, si può rimpiazzare con un altro centrocampista. Anche se trovare un sostituto alla sua altezza non sarà semplice… Se cercate consigli per il vostro centrocampo al Fantacalcio, comunque, potete fare affidamento al nostro articolo per l’asta di riparazione