Senza dubbio è il premio più ambito da ogni calciatore: tutti da bambini sognano di arrivare fin lassù, più in alto di tutti, agguantando il trofeo dei trofei. Stiamo ovviamente parlando del Pallone d’Oro, il premio istituito dalla rivista francese France Football nel 1956. Da allora, ogni anno (2020 a parte, vista la particolarità dell’anno della pandemia) è stato consegnato il trofeo al miglior giocatore dell’anno. 

 

Il giocatore che in assoluto ha vinto più edizioni di questo premio è Lionel Messi, a quota 6, seguito da Cristiano Ronaldo che invece è fermo a 5. Per quanto riguarda i giocatori azzurri, invece, quali sono quelli che hanno vinto il trofeo? Di seguito proponiamo l’elenco dei Palloni d’Oro taliani, che in tutto sono 5. Il primo in assoluto è arrivato nel lontano 1961, mentre l’ultimo è più recente, del 2006. In attesa di scoprire se il nostro Paese ne riceverà altri, in futuro…

 

L’elenco dei Palloni d’Oro italiani

 

Ecco l’elenco, in ordine di tempo. Tra parentesi è indicata la data nella quale il giocatore italiano in questione ha vinto il Pallone d’Oro. 

 

  • Omar Sivori (1961)

  • Gianni Rivera (1969)

  • Paolo Rossi (1982)

  • Roberto Baggio (1993)

  • Fabio Cannavaro (2006)

 

Il primo Pallone d’Oro italiano lo ha vinto Omar Sivori

 

In questo caso va specificato che Omar Sivori, mitico attaccante della Juventus e non solo, aveva la doppia nazionalità italiana e argentina. Possiamo comunque contarlo tra i “nostri” perché quando ha alzato il trofeo giocava con la selezione italiana di calcio. Oltre che nella Juventus, Sivori ha giocato nel River Plate e nel Napoli. Viene considerato come uno dei migliori calciatori di tutti i tempi, nella classifica dell'IFFHS è inserito al 36esimo posto tra i più forti giocatori del 20esimo secolo. Nella stagione 1959-1960 è stato capocannoniere della Serie A con 28 gol segnati.

 

 

Il secondo Pallone d’Oro: Gianni Rivera vittorioso nel 1969

 

Da un mito bianconero a uno rossonero: Gianni Rivera, trequartista sopraffino e tra i migliori numeri 10 di sempre, ha vinto il Pallone d’Oro nel 1969, nello stesso anno in cui con il Milan ha conquistato la sua seconda Coppa dei Campioni della carriera. Fenomenale, carismatico, è stato capitano rossonero e ha giocato a lungo anche con la Nazionale italiana, con la quale ha vinto l’Europeo del 1968. Insomma, Rivera è stato uno dei migliori calciatori della sua generazione, e rappresenta ancora oggi un simbolo del milanismo ma anche di buona parte del calcio del XX secolo. Nota: lui, nella citata classifica dell’IFFHS, compare al 19esimo posto. 

 

 

Il terzo Pallone d’oro italiano: Pablito Rossi nella storia

 

Se c’è un giocatore simbolo della vittoria dei Mondiali dell’Italia nel 1982, questo di sicuro è Paolo Rossi, detto Pablito. I momenti migliori nella sua carriera di club li ha vissuti con la Juventus, ma è senza dubbio con la maglia della Nazionale che ce lo ricordiamo meglio: Paolo Rossi detiene ancora oggi il record di gol segnati in un solo Mondiale da un giocatore italiano, 9 in tutto, a pari merito con Baggio e Vieri. Oltre al Mondiale, in carriera tra le altre cose ha vinto anche due campionati e una Champions League, tutti con la maglia della Juventus. 

 

 

4° Pallone d’Oro Italiano: arriva nel 1993 e lo vince Baggio

 

Di simbolo in simbolo, si passa ad un’altra generazione, ossia quella degli Anni Novanta: Roberto Baggio è stato uno dei migliori giocatori italiani di sempre, non a caso ha vestito le maglie di alcuni tra i più grandi club del nostro campionato. Con la Nazionale purtroppo non è riuscito a vincere nessun trofeo, nonostante nel 1994 sia arrivato a un passo dalla conquista di un titolo che avrebbe meritato, per la carriera che ha fatto, per l’importanza che ha avuto nella storia del nostro calcio. Baggio è stato tra i talenti più cristallini della storia del calcio, con alle spalle una storia particolare e intensa. Se volete recuperarla, qui trovate le info per vedere il film su di lui, Il Divin Codino

 

 

Il 5° e ultimo Pallone d’Oro italiano è di Fabio Cannavaro

 

Si chiude con Fabio Cannavaro, il capitano della Nazionale italiana che nel 2006 ha alzato la Coppa. Una kermesse straordinaria, la sua, che si è imposto in quel momento come il miglior giocatore in assoluto: in Germania è stato semplicemente insuperabile. In quegli anni, Fabio Cannavaro era anche uno dei giocatori più ambiti, non a caso dopo lo scandalo di Calciopoli venne acquistato dal Real Madrid dei Galacticos. Forte, roccioso e puntuale: senza dubbio tra gli Anni Novanta e gli anni Duemila ci sono stati pochi difensori al suo livello. E a 33 anni, dopo aver alzato la Coppa del Mondo a Berlino, ha alzato pure l’ultimo Pallone d’Oro vinto da un giocatore italiano. 

 

 

C’eravamo quasi dorati: i Palloni d’oro sfiorati

 

In altre occasioni, 9 per la precisione, l’Italia si è piazzata al secondo posto ed è quindi andata vicina alla vittoria del Pallone d’Oro. Anche qui, di seguito lasciamo l’elenco, come sempre in ordine cronologico, con le date indicate tra parentesi. Chiamiamoli pure Palloni d’Argento. 

 

  • Gianni Rivera (1963)

  • Giacinto Facchetti (1965)

  • Gigi Riva (1969)

  • Sandro Mazzola (1971)

  • Dino Zoff (1973)

  • Franco Baresi (1989)

  • Salvatore Schillaci (1990) (a proposito, che fine ha fatto?)

  • Roberto Baggio (1994)

  • Gianluigi Buffon (2006)

 

Quelli che invece possiamo definire Palloni di Bronzo, ossia i terzi posti, sono stati i seguenti:

 

  • Gigi Riva (1970)

  • Paolo Maldini (1994)

  • Paolo Maldini (2003)