Addio Gigio (quasi sicuramente), benvenuto Maignan (sicuramente): il Milan non aspetta più Donnarumma e abbraccia il suo nuovo portiere, nelle casse del Lille 13 milioni + di bonus, tanti applausi da chi se ne intende. Perché Maignan, a questi prezzi, è un grande affare. Ma chi è di preciso il nuovo portiere rossonero? Classe 1995, francese, “Magic” Mike Maignan è cresciuto nelle giovanili del PSG, tra l’altro allenandosi anche con Ibra. Lo ricorda in un’intervista, riportata oggi dalla Gazzetta:

 

Anche se non ci sentiamo più da tempo, Zlatan mi piace. È un tipo vero che ti dice le cose in faccia. Ma mi è capitato di rispondergli a tono, anche se all’epoca ero un ragazzino. Ricordo un allenamento, a 17 anni, al primo anno da professionista. Ibrahimovic calciava pallonate a 400 all’ora, manco dovesse segnare a Buffon o a Julio Cesar. Non riuscivo a parare e allora mi dice: ‘Sei un portiere di m…’. Solo che subito dopo gli paro un tiro e là non potevo non rispondergli e gli ho detto: ‘E tu sei un attaccante di m…’. Sul momento mi ha ignorato, ma poi in spogliatoio mi ha detto che mi apprezzava e ho capito che mi piaceva non solo come giocatore ma anche come persona“. Ora a distanza di qualche anno si ritroveranno di nuovo da compagni di squadra, e lotteranno insieme per gli stessi obiettivi. 

 

Mike Maignan dal PSG di Ibra si è poi trasferito al Lille, squadra nella quale milita ormai dal 2015. Gioca come titolare fisso dalla stagione 2017-2018, e quest’anno è stato decisivo per la vittoria del campionato francese ai danni del PSG, sua ex squadra, che ad inizio anno era dato favorito. Adesso passa al Milan, e i tifosi si interrogano: perché i rossoneri hanno puntato su Mike Maignan? Quali sono le sue caratteristiche tecniche? Ecco qualche info in più sul suo profilo. 

 

Le caratteristiche tecniche di Maignan, nuovo portiere del Milan

Maignan è bravo, bravissimo, e in Francia lo sanno bene: ha le caratteristiche tecniche giuste per essere un gran portiere. Il francese è molto reattivo, e una delle sue migliori caratteristiche è quella di restare in piedi fino all’ultimo, per cercare di intercettare in tutti i modi il tiro dell’avversario. E spesso ci riesce, grazie alla sua esplosività. Forte tra i pali, si allunga in maniera plastica ed è pure molto coraggioso nelle uscite: vuole una vita spericolata, di quelle vite fatte così, senza il timore di uscire dai pali, di cercare il pallone fino in fondo, per difendere la porta. Insomma, Maignan sa cavarsela in situazioni complicate, in botte ravvicinate, in tiri dalla distanza: è completo davvero. Ah: è anche un discreto para-rigori, per non farsi mancare niente. 

 

Un video per descrivere chi è Maignan del Milan

Va bene, i video di YouTube sono affidabili ma fino a un certo punto, eccetera. Però Maignan è forte per davvero: qui lo potete ammirare mentre vola di qua e di là per dieci minuti, mentre si fa grosso davanti agli avversari per intimorirli, mentre esce a valanga e spalanca le braccia trasformandosi nella dea Kali. Ok, forse un po’ esagerato. Ma questi 10 minuti fanno davvero impressione:

 

 

Secondo le ultime indiscrezioni, Mike Maignan al Milan prenderebbe 2.8 milioni a stagione: per lui è previsto un contratto fino al 2026. A queste cifre, il Milan si è assicurato il futuro portiere della Nazionale francese (intanto è tra i convocati di Euro 2020), che prenderà il posto di Lloris quando dirà addio. Un colpo niente male, per Maldini&Co.