Potrebbe piacerti

Motomondiale


Il Motomondiale è il campionato di corse motociclistiche più importante del mondo. I migliori piloti si sfidano sui circuiti di tutto il pianeta in una serie di gare per conquistare il maggior numero di punti personali e per la propria scuderia. Il Motomondiale è attualmente diviso in 4 classi di cilindrata: MotoE (per moto elettriche), Moto 3 (fino a 256 cm³ con motore a 4 tempi monocilindrico), Moto 2 (fino a 756 cm³ con motore a 4 tempi) e infine, la classe regina, la MotoGP (fino a 1000 cm³ con motore a 4 tempi).

 

La storia del Motomondiale

 

Il primo Motomondiale fu organizzato nel 1949 e a parteciparvi erano diversi team, tra i quali gli italiani Gilera, Moto Guzzi e Benelli. Inizialmente il Motomondiale era composto da sole 6 gare e le classi partecipanti erano 125, 250, 300, 500 e sidecar. I due italiani Nello Pagani e Bruno Ruffo riuscirono a conquistare rispettivamente i titoli 125 e 250, mentre ad aggiudicarsi il titolo della classe 500 fu l’inglese Leslie Graham.
Negli anni furono molte le modifiche alla struttura e alle classi partecipanti al motomondiale. Il numero di gare venne progressivamente aumentato, fino ad arrivare a oltre 20 circuiti per Stagione. Per quanto riguarda le classi, sono stati modificati i criteri di partecipazione, alcune classi sono state soppresse, come la 50, la 150 e la 300, mentre altre sono state trasformate, da 125 a Moto3, da 250 a Moto2 e da 500 a MotoGP.
Il pilota con più Campionati Motomondiali vinti è l’italiano Giacomo Agostini con 15 vittorie, seguito dallo spagnolo Angel Nieto con 13 titoli e da Carlo Ubbiali, anche lui italiano, con 9 titoli. I piloti hanno però conseguito questi record in epoche nelle quali si poteva gareggiare in più classi durante la stessa stagione, con la possibilità di trionfare lo stesso anno in due categorie diverse e aumentare il bottino.
Il pilota con più motomondiali vinti nell’epoca della classe singola è Valentino Rossi, una vera leggenda del motociclismo italiano e mondiale, con 9 campionati vinti.

 

La struttura delle gare e i punti del Motomondiale

 

Ogni giornata del Motomondiale della MotoGP è distribuita su tre giorni, solitamente dal venerdì alla domenica. I primi due giorni sono dedicati alle prove su pista e alle qualifiche: i piloti testano la propria moto sul circuito e si sfidano sui tempi di esecuzione per stabilire la griglia di partenza della gara della domenica. Trattandosi di un campionato, il piazzamento in gara fornisce un diverso numero di punti a seconda dell’ordine di arrivo: il primo a tagliare il traguardo in gara ottiene 25 punti, il secondo 20 e così a scendere fino al 15esimo posto che ottiene 1 solo punto. Alla fine della Stagione, il pilota che ha ottenuto più punti vince il titolo e lo stesso accade per il team i cui piloti hanno ottenuto più punti sommati.

    

Le scommesse sulla MotoGP

 

Chi vincerà il Motomondiale e trionferà nella MotoGP? Lo spagnolo Marc Marquez riuscirà a raggiungere il record di vittorie mondiali di Valentino Rossi? Con Sisal.it puoi divertirti a fare le tue previsioni sul Motomondiale e provare a indovinare quale sarà il pilota migliore dell’anno. Sisal.it ti mette a disposizione quote per ogni singola gara del Motomondiale, già a partire dalle qualifiche: puoi scommettere online su chi vincerà una singola gara, puntare sull’ordine di arrivo, o sulle prestazioni di ogni pilota, oppure puoi decidere di puntare sui risultati dell’intera stagione, tentando di indovinare quale pilota trionferà o quale scuderia farà più punti. Inoltre, grazie al programma di scommesse live, puoi decidere di piazzare la tua scommessa a gara in corso, con le quote aggiornate in tempo reale. Con Sisal.it scommettere sul Motomondiale è semplice: ti basta effettuare la registrazione su Sisal.it compilando il form, scegliere il tuo bonus di benvenuto e scoprire l’ampio palinsesto di quote sulla MotoGP. Ricorda che Sisal è a favore del gioco sicuro e responsabile e per scommettere devi essere maggiorenne.