Nel mondo delle scommesse tra le giocate più gettonate in assoluto, subito dopo gli esiti classici 1, X e 2, troviamo sicuramente gli Under e gli Over, due ottime alternative per chi sta cercando di puntare su una determinata partita ma non sa chi vincerà: invece di scommettere sul successo di una delle due squadre, infatti, con questa giocata si punta a prevedere l’esito finale del match in relazione al numero dei gol segnati in totale durante la gara. 

 

Cosa significano, nello specifico, i termini Under e Over nel mondo delle scommesse? Di seguito la nostra spiegazione, insieme a qualche esempio per rendere più chiari i concetti. 

 

Cosa vuol dire Under nelle scommesse: il significato

 

Innanzitutto, sul sito di Sisal ci sono vari tipi di Under (che letteralmente significa “sotto): 0.5, 1,5, 2.5 e così via. Scommettere su un esito simile vuol dire puntare sul fatto che nel match non verranno segnati più di tot gol. Cosa c’è di più basso di un 2.5, proprio a livello matematico? Sicuramente il 2, ma anche l’1 o lo zero. Se quindi alla fine della partita sulla quale avete scommesse l’Under 2.5 dovessero essere segnati al massimo 2 gol (indipendentemente da chi li realizzerà), la scommessa sarà vinta. Semplificando:

 

Puntate sull’Under 2.5 di Milan-Napoli

 

  • 0-0: scommessa vinta

  • 1-0: scommessa vinta

  • 1-1: scommessa vinta

  • 2-0: scommessa vinta

  • 0-2: scommessa vinta

  • 0-1: scommessa vinta

  • 2-1 e tutti gli altri esiti: scommessa persa, perché la somma totale supera i due gol

 

Bisogna quindi scommettere sull’Under 2.5 quando si pensa che nell’incontro non verranno segnati più di 2 gol in totale, perché magari la sfida è particolarmente equilibrata oppure gli attacchi delle due squadre non sono all’altezza delle rispettive difese. 

 

Cosa vuol dire Over nelle scommesse

 

L’Over funziona allo stesso modo, semplicemente… al contrario. Scommettere sull’Over 2.5 vuol dire puntare sul fatto che nella partita verranno segnati dai tre gol in su in totale. Se invece ci si dovesse fermare a due, beh… la scommessa sarebbe persa. 

Anche in questo caso, facciamo qualche esempio per semplificare: mettiamo che scommettiate sull’Over 2.5 di Atalanta-Cagliari di Serie A. 

 

Con questi risultati, la scommessa sarà: 

 

  • 0-0: persa

  • 1-0: persa

  • 2-0: persa

  • 3-0: vinta

  • 4-0: vinta

  • 3-3: vinta

  • 2-4: vinta

 

Insomma, basta che vengano segnati in totale dai tre gol in su, non importa come. Anche per l’Over c’è la possibilità di scegliere tra varie opzioni: 0-5, 1.5, 2.5, 3.5, eccetera. Se quindi pensate che la partita finirà in goleada, o comunque che uscirà fuori una gara abbastanza divertente, puntate sull’Over. Non a caso, come esempio abbiamo preso l’Atalanta, che di solito segna parecchio e fa divertire il proprio pubblico. Mentre il Cagliari dietro concede spesso qualcosa di troppo (e in attacco colpisce spesso e volentieri…). 

 

Gli Under/Over speciali

 

Capitolo a parte meritano gli Under e gli Over che non si riferiscono nello specifico ai gol, ma ad altri possibili eventi che si verificano durante una partita di calcio. Sul sito di Sisal potete trovare vari tipi di Under/Over, come ad esempio quello sui tiri in porta: la giocata verrà azzeccata (o persa) in base al totale dei tiri che verranno realizzati verso lo specchio di una delle due porte. 


Questo è solo un esempio, è possibile trovare gli Under/Over in varie tipologie di scommesse, anche relativamente ai singoli giocatori in campo: potete infatti puntare sul fatto che Ronaldo, per esempio, faccia Over 2.5 di tiri in porta in un determinato match. Insomma, questo genere di scommesse è utilizzato spesso e ha anche varie versioni.