L’Inter è pronta a ripartire e a riprendersi il ruolo di protagonista in una Serie A che si sta rinforzando sempre di più. Dopo aver visto i cugini del Milan vincere lo Scudetto della scorsa stagione, il club di Simone Inzaghi ha riportato Lukaku a Milano per provare a tornare in vetta al campionato. 



Ma oltre al ritorno dell’attaccante belga, quali altri cambiamenti vedremo nei nerazzurri nella prossima stagione? Andiamo a scoprire la probabile formazione dell’Inter 2023, con i suoi volti nuovi arrivati dal calciomercato. 



Formazione Inter 2022/2023: così in campo



Questa è, ad oggi, la probabile formazione dell’Inter 2023

 

Probabile formazione Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu,Gosens; Lukaku, Lautaro Martinez. All. Simone Inzaghi.  



I volti nuovi della formazione dell’Inter 2023



Ecco come e quanto giocheranno i nuovi arrivati:



André Onana: il portiere camerunense, ex Ajax, è di fatto vicino all’Inter da diversi mesi ma solo da poche settimane ha iniziato la sua nuova avventura nerazzurra. Arrivato a Milano con un ottimo curriculum (nella quale spicca una semifinale di Champions League), l'estremo difensore non avrà un posto fisso nell'undici di partenza, anzi tutt’altro: Inzaghi è stato chiaro sul fatto che, almeno all'inizio della stagione, sarà il capitano Samir Handanovic a vestire i panni del titolare. I match durante l’anno, però, saranno tanti e Onana avrà sicuramente le sue opportunità per stupire e convincere l’allenatore. 



Raoul Bellanova: è un esterno moderno, di quelli adatti al gioco di Simone Inzaghi. All’Inter non partirà tra i titolari, ma il suo contributo potrebbe farsi sentire nel corso della stagione, quando ai nerazzurri servirà far rifiatare i calciatori con un maggiore minutaggio nelle gambe. Classe 2000, è arrivato in prestito con diritto di riscatto dal Cagliari. 



Henrikh Mkhitaryan: l’armeno, dopo aver vinto la Conference League con la Roma, è passato all’Inter a parametro zero. Anche per lui si prospetta una stagione tra le seconde linee, ma non mancheranno di certo le occasioni in cui potrà dare il suo contributo alla causa di Simone Inzaghi. In giallorosso, Mkhitaryan ha giocato praticamente in tutti i ruoli: seconda punta, ala, trequartista, mezzala. Sarà un cambio di qualità che all’occorrenza saprà sia costruire il gioco che finalizzare l’azione. 



Kristjan Asllani: parlando di alternative a centrocampo, ecco l’ex Empoli che sta stupendo tutti nel corso della amichevoli pre campionato. Asllani, per ragioni tattiche, sembrerebbe essere il vice Brozovic per eccellenza, ma Inzaghi potrebbe sfruttarlo anche per far rifiatare i vari Barella e Calhanoglu. Gli è bastata una sola stagione in Serie A per farsi apprezzare da un top club come l’Inter e ora ha voglia di scalare le gerarchie. 



Romelu Lukaku: il belga non è di certo un volto nuovo dalle parti di Appiano Gentile, ma è a tutti gli effetti un altro innesto alla rosa di Simone Inzaghi. Con lui la LuLa ha ripreso forma e i gol potrebbero tornare a fioccare come nella stagione che ha visto i nerazzurri salire sul tetto d’Italia. Certo, la deludente stagione al Chelsea potrebbe pesare sulle sue prestazioni, ma a livello di motivazioni Big Rom sembra essere tornato quello di due anni fa. 



Le seconde scelte: ecco le riserve dell’Inter 2023




Parlando più nello specifico di riserve o seconde scelte, abbiamo visto come l’Inter abbia puntato molto su questi elementi nel calciomercato estivo. In porta, a far rifiatare Handanovic, ci sarà Onana che punta a un posto da titolare nel futuro. Per la difesa largo a D’Ambrosio quando c’è da far recuperare uno tra de Vrij, Skriniar o Bastoni. Sugli esterni, invece, ecco Dimarco, Bellanova e Darmian. A centrocampo, come anticipato poco fa, ci saranno Mkhitaryan e Asllani a cui va aggiunto anche Gagliardini. Infine, le riserve di lusso in attacco: Dzeko e Correa.

 

 

Prossimo acquisto dell'Inter: le quote Sisal sul mercato nerazzurro