Spesso criticati e al centro di polemiche, gli arbitri di Serie A ogni settimana scendono in campo insieme alle squadre cercando di capire, di interpretare, di fischiare in maniera giusta tra il fischio d’inizio e quello finale. Aiutati dai vari assistenti, i direttori di gara devono sedare proteste, scegliere in maniera giusta in frazioni di secondo, valutare al meglio situazioni ambigue. Gli arbitri cercano di guadagnare lo stipendio come tutti, insomma.

 

Normale che, a turno, qualcuno venga scontentato. Le proteste contro gli arbitri sono pane quotidiano per chi mastica calcio. Ma quanto guadagnano i direttori di gara italiani? A quanto ammonta lo stipendio di un arbitro in Serie A? Ecco le cifre, pubblicate un paio di anni fa dalla Gazzetta dello Sport. 

 

Stipendio arbitri Serie A: ecco quanto percepiscono ogni partita

 

La cifra percepita da un arbitro di base è pari a 3.800 euro a partita, per quanto riguarda il campionato di Serie A. Per gli assistenti del direttore di gara, invece, ci sono 1000 euro ogni partita, con il quarto uomo che ne percepisce 500. Da qualche anno c’è anche la sezione VAR: l’arbitro che si trova in sala davanti al monitor riceve 1500 euro ad ogni match seguito, l’assistente VAR invece ne incassa 700.

 

Gli stipendi degli arbitri hanno cifre diverse per la Coppa Italia, dove la retribuzione varia in base ai turni: 1000 euro fino agli ottavi, poi 1500 per i quarti, 2000 per le semifinali e 3.800 (come una partita di Serie A, quindi) per la finale.

 

Stipendio fisso arbitri di Serie A: la cifra incassata in base all’esperienza

 

Oltre al compenso per partita, i direttori di gara con più esperienza ricevono anche una retribuzione fissa relativa ai diritti d’immagine.

Ecco lo stipendio degli arbitri di Serie A nella sua parte fissa:

 

  • un arbitro di caratura internazionale riceve 80.000 euro all’anno
  • più di 71 partite all’attivo: 72.000 euro
  • tra le 51 e le 71: 62.000 euro
  • tra le 26 e le 50: 55.000 euro
  • tra una e 25: 45.000 euro

 

Arbitri Serie A nelle scommesse: le possibili giocate

 

Su Sisal ci sono diverse giocate che riguardano gli arbitri della Serie A, o meglio: non loro direttamente, ma le conseguenze delle loro scelte-azioni. Due in particolare sono degne di nota:

 

  • Arbitro consulta monitor VAR: SI/NO
  • Calcio di Rigore: SI/NO

 

Entrambe le decisioni vengono prese in concerto con la sala VAR. Dipendono direttamente dall'arbitro anche le decisioni sulle ammonizioni e sulle espulsioni, in particolare per quanto riguarda il grado di tolleranza sul comportamento degli allenatori.