Certezze e volti nuovi: mix esplosivo per la Roma, che sta costruendo una rosa importante e competitiva. Mourinho sorride, i Friedkin hanno intenzioni chiare, decise, vincenti: investire tanto per portare il club in alto. La Conference League è stata un punto di partenza e non di arrivo, lo dimostrano i recenti investimenti sul mercato.

 

Alla luce dei nuovi acquisti, quale sarà la formazione della Roma per la stagione 2022/2023? Di seguito proviamo a capire quale sarà l’undici di riferimento per Mourinho.

 

Formazione Roma 2022/2023: così in campo

 

Ecco la probabile formazione della Roma per la stagione 2022/2023:

 

  • Formazione Roma 2023 (3-4-1-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Celik, Matic, Wijnaldum, Spinazzola; Pellegrini; Dybala, Abraham. All. Mourinho

 

La nuova probabile formazione della Roma: come cambia la squadra nel 2023 con i nuovi acquisti

 

Celik (terzino): arrivato dal Lille, il terzino classe 1997 si giocherà il posto con Karsdorp, che nell’ultimo anno ha giocato da titolare sulla fascia. L’out di destra è fondamentale per il gioco di Mourinho, che ha voluto l’esterno turco e dovrebbe puntarci. Con l’arrivo di Celik, come di altri volti nuovi, le gerarchie cambiano e tutti dovranno sudare ancora di più per il posto da titolare…

 

Matic (centrocampista): il gigante ex Manchester United è arrivato per dominare a centrocampo e verosimilmente verrà schierato da titolare nel centrocampo di Mou. Prenderà il posto che è stato di Sergio Oliveira e prima ancora di Veretout, Matic svolgerà il ruolo di diga davanti alla difesa. E sa farlo alla grande. 

 

Wijnaldum (centrocampista): caratteristiche tecniche da campione tra dinamicità, inserimenti, dominio del centrocampo. Wijnaldum è un colpo di caratura mondiale, la sua carriera lo dimostra. Affermatosi al PSV, passato per Liverpool e per Parigi, arriva a Roma ed è pronto a stupire in Serie A. Giocherà da titolare nella formazione della Roma 2023, prendendo il posto di Cristante. 

 

Dybala (attaccante): di sicuro il colpo più altisonante, che cambia faccia alla formazione della Roma 2023. Dybala arriva dalla Juventus, il classe 1993 è uno dei giocatori più talentuosi non solo d’Italia ma anche in Europa. Giocherà titolare davanti insieme ad Abraham e colmerà un vuoto nell’undici titolare della Roma, che non aveva ancora un giocatore chiave in quella posizione. Con Pellegrini a supporto e Zaniolo pronto a dare manforte, la trequarti giallorossa è piena di qualità. Merito anche della Joya, che è già pronta a stupire…

 

Il resto della formazione della Roma 2023: quelli che restano

 

Rui Patricio partirà sicuramente titolare, è una certezza. Difesa ormai collaudata e strutturata: Smalling al centro, ai suoi lati agiranno Mancini e Ibanez da titolari. A centrocampo volti nuovi ovunque tranne che sull’out di sinistra, dove giocherà il rientrante Spinazzola: è mancato nella scorsa stagione a causa del grave infortunio, adesso torna ed è pronto a giocare da titolare. Si può considerare quasi un nuovo acquisto, anche per l’importanza che riveste…

 

Sulla trequarti, alle spalle di Dybala e Abraham, come detto ci sarà Pellegrini: capitano giallorosso, è uno degli intoccabili di Mourinho. E Zaniolo? Per ora parte indietro, ammesso e non concesso che resti in giallorosso anche dopo la fine del calciomercato estivo 2022…

 

Riserve Roma 2022/2023: la “Formazione B”

 

Svilar sarà il portiere di riserva, il primo cambio in difesa è Kumbulla, sugli esterni è pronto a subentrare Vina insieme a Karsdorp. Da non dimenticare la presenza di Zalewski, tra le rivelazioni della passata stagione. Cristante è pronto a far rifiatare uno dei due in mezzo, c’è anche Bove da tenere in considerazione a centrocampo. In attacco restano valide le opzioni El Shaarawy, Carles Perez e Afena-Gyan, mentre per il ruolo di vice Abraham si aspetta l’arrivo di Belotti, altro segnale che i Friedkin fanno sul serio…

 

Quale sarà il prossimo acquisto della Roma? Ecco le quote di Sisal