Nello stilare una Top 11 si può fare riferimento a molti fattori: c’è chi chiede ad esempio a un campione di buttare giù la sua, mentre altri decidono di prendere in considerazione un club in particolare. Il portale Transfermarkt ha pensato a un criterio diverso, dal canto suo, e ha presentato la Top 11 dei giocatori più espulsi degli ultimi 30 anni

La squadra ha un livello di qualità molto alto, e al suo interno sono presenti ben 4 italiani. Motivo di orgoglio? Sicuramente a nessuno dei presenti in squadra manca il carisma… La seconda Nazione più presente è la Francia, mentre le altre possono vantare solo un “maestro delle espulsioni”. Ecco l’elenco:

 

  1. Jens Lehmann: 7 espulsioni
  2. Sergio Ramos: 26 espulsioni
  3. Pepe: 12 espulsioni
  4. Marco Materazzi: 15 espulsioni
  5. Patrice Evra: 12 espulsioni
  6. Edgar Davids: 25 espulsioni
  7. Daniele De Rossi: 15 espulsioni
  8. Zinedine Zidane: 14 espulsioni
  9. Totti: 16 espulsioni
  10. Balotelli: 13 espulsioni
  11. Ibrahimovic: 13 espulsioni

 

#1 Jens Lehmann: 7 espulsioni

Per questa speciale squadra in porta c’è Jens Lehmann, ex Stoccarda e Arsenal: 7 espulsioni in totale per il tedesco, che con l’Arsenal ha vinto il campionato inglese nella gloriosa annata 2003-2004, dove la squadra inglese ha concluso la stagione da imbattuta. Tornando ai cartellini, sette rossi non sono pochi, se giochi in porta. Uno di questi è arrivato nella finale di Champions League del 2006, poi persa dall’Arsenal contro il Barcellona.

 

#2 Sergio Ramos: 26 espulsioni

Se dovessimo nominare un ipotetico capitano per questa squadra, probabilmente la nostra scelta ricadrebbe su Sergio Ramos: il re dei rossi è lui, con ben 26 cartellini ricevuti. Nel video sottostante ne trovate 25, manca solamente quello ricevuto nella recente partita del Bernabeu contro il Manchester City, estratto da Orsato. La "storia d’amore" tra Ramos e i rossi è cominciata nel lontano 2005…

 

#3 Pepe: 12 espulsioni

Ex compagno di Ramos al Real Madrid, insieme hanno formato una delle coppie difensive più temute dagli attaccanti. Tra i rossi ricevuti dal portoghese, probabilmente il più famoso è quello che gli è stato mostrato dopo che ha letteralmente preso a calci Casquero, allora capitano del Getafe, in una partita di Liga del 2009. Una furia senza senso e violentissima.

 

#4 Marco Materazzi: 15 espulsioni

Eccolo, il primo italiano in rosa: Marco Materazzi ha ricevuto ben 15 cartellini rossi e si prende così il posto di centrale di difesa al fianco di Pepe. L’ex difensore dell’Inter ha ricevuto un rosso anche durante i Mondiali del 2006, nella sfida contro l’Australia. Comunque, per nostra fortuna, il Mondiale Materazzi viene ancora oggi ricordato per altri motivi…

 

#5 Patrice Evra: 12 espulsioni

In Serie A lo abbiamo visto con la maglia della Juventus: Evra ha ricevuto 12 cartellini rossi, e uno di questi è piuttosto particolare. Il 2 novembre del 2017 il terzino francese, prima dell’inizio di Guimares-Marsiglia ha litigato con un suo tifoso e gli ha rifilato un calcio “stile Cantona”. Risultato: cartellino rosso prima del fischio d’inizio.

 

#6 Edgar Davids: 25 espulsioni

Anche lui alla Juventus (1997-2004), Davids si piazza appena un cartellino rosso dietro Sergio Ramos: ne ha ricevuti 25, e rientra sicuramente tra gli espulsi più “longevi” della storia del calcio. L’ultimo cartellino rosso lo ha ricevuto infatti all’età di 40 anni: Davids al tramonto della sua carriera ha svolto il ruolo di allenatore-giocatore al Barnet, e in una partita contro il Wrexham ha rifilato una gomitata a gioco fermo a un giocatore avversario.

 

#7 Daniele De Rossi: 15 espulsioni

L’ex giocatore della Roma è stato un centrocampista coriaceo e lottatore fino alla fine: tanti i duelli ingaggiati da De Rossi, che in alcuni casi è andato fino troppo in là. Anche lui, come Materazzi, ricevette un cartellino rosso nei Mondiali del 2006: venne espulso nel match contro gli USA per una gomitata a McBride che gli costò una squalifica di quattro giornate.

 

#8 Zinedine Zidane: 14 espulsioni

Restiamo nei Mondiali del 2006, di sicuro la competizione più citata in questo articolo. Qui si scontrano due presenti nella nostra Top 11: la famosissima testata di Zidane a Materazzi nella finale contro l’Italia è rimasta nell’immaginario comune, sia per l’assurdità del gesto che per il il clamore mediatico dell’evento. Il francese è stato un campione di livello assoluto e non si è mai risparmiato, neanche quando forse era meglio fermarsi.

 

#9 Francesco Totti: 16 espulsioni

Vederlo col numero 9 vicino fa strano, lui che è sempre stato un 10. E che occupa una posizione “da 10” anche in questa Top 11 dei giocatori più espulsi: sulla trequarti c’è Francesco Totti, che in carriera ha collezionato 16 rossi. Il più famoso sicuramente è quello rimediato dopo il calcione a Balotelli nella finale di Coppa Italia del 2010.

 

#10 Mario Balotelli: 13 espulsioni

E arriviamo proprio a Mario Balotelli, quarto italiano in squadra. Per lui lasciamo parlare José Mourinho, che racconta un aneddoto ormai diventato famoso. Nella partita di Champions contro il Rubin Kazan l’unico attaccante a disposizione era Balotelli. Ammonito nel primo tempo, Mourinho all’intervallo gli ha parlato chiedendogli di stare attento per non farsi espellere. Comincia la ripresa, minuto 46: secondo giallo, Balotelli espulso.

 

#11 Zlatan Ibrahimovic: 14 espulsioni

Stesso numero di cartellini rossi anche per Zlatan Ibrahimovic, altro giocatore dal carattere straripante: lo svedese è un vincente, e questo suo modo di essere lo ha portato ad esagerare in alcune occasioni, nel corso della sua carriera. Al momento le espulsioni sono in tutto 14, l'ultima delle quali arrivata in Serie A nella sfida tra Parma e Milan dell'aprile 2021.