Ha fan in tutto il mondo, in molti gli dedicano ore e ore del loro tempo. Una passione coinvolgente, trascinante, che ti prende e non ti lascia più. Non fin quando è finita la partita, almeno. Questo discorso potrebbe essere applicato sì al calcio, ma funziona bene anche con una delle sue estensioni più famose: Football Manager. Prodotto sin dagli anni 80’ (la versione più “antica” risale al 1982 e fu sviluppata da Kevin Toms), oggi FM è un marchio di fama mondiale e ha appassionato, negli anni, tantissimi giocatori. 

Al momento siamo arrivati all’edizione 2021, sono state introdotte ancora più novità, come di consueto, e chi ha cominciato a giocarci si è messo subito alla ricerca delle pietre preziose, aka i migliori giovani di Football Manager: è questa la vera corsa all’oro del videogioco, quell’ebrezza che ti fa sentire come un dirigente. E poi, semmai quel giovane dovesse venire accostato alla tua squadra del cuore, potrai confessare di averlo visto prima tu (si fa per dire…).

La domanda è sempre la stessa: quali solo i giocatori che crescono di più? Perché il punto, a Football Manager, è andare avanti stagione dopo stagione e costruire una rosa competitiva, quindi bisogna ragionare in maniera futuribile. E i migliori giovani sono fondamentali per farsi strada. Di seguito, dunque, lasciamo più liste con i talenti da acquistare: ne mettiamo quattro per ruolo (più qualche sorpresa), in modo tale da lasciarvi un buon margine di scelta.

I migliori giovani da acquistare a Football manager: i portieri

·       Maarten Vandervoot: classe 2002, Genk

·       Manuel Gasparini: classe 2002, Udinese

·       Charlie Setford: classe 2004, Ajax

·       Alessandro Russo: classe 2001, Sassuolo

Partiamo da uno dei ruolo più delicati, ossia quello del portiere. Un giovane su cui sicuramente si può puntare è Maarten Vandervoot del Genk: quest’anno compie 19 anni, cresce molto e può diventare un top nel giro di qualche anno. Discorso simile per Manuel Gasparini di proprietà dell’Udinese, che è anche numero 1 dell’Under 17 italiana. Da tenere sotto osservazione Setford dell’Ajax: è del 2004, potete prenderlo a poco e si rivela una sorpresa. Se seguite il mantra dei “giovani e italiani” occhio anche ad Alessandro Russo (2001), del Sassuolo e al momento in prestito all’Entella. 

Bonus: Alejandro Iturbe (2003, Atletico Madrid) e Gavin Bazunu, 2002 di proprietà del Manchester City. 

I giovani difensori migliori e che crescono di più su FM

·       Josko Gvardiol (centrale): 2002, Dinamo Zagabria

·       Ozan Kabak (centrale): 2000, Schalke 04

·       Nuno Mendes (terzino sinistro): 2002, Sporting Lisbona

·       Malo Gusto (terzino destro): 2003, Lione

In difesa vi abbiamo semplicemente proposto un quartetto titolare di tutto rispetto: come centrali ci sono i promettenti Gvardiol e Kabak (inseguito a lungo dal Milan), che garantiscono forza e affidabilità. Sugli esterni invece spazio a Nuno Mendes dello Sporting (può crescere davvero tanto, è uno dei migliori giovani su FM) e Malo Gusto, francese che gioca nelle giovanili del Lione, sempre fucina di ottimi talenti (Kalulu, sempre restando in tema Milan, è stato preso proprio da lì). 

Due bonus in difesa: Andrea Pelatti del Brescia (2002 che ha già all’attivo un gol in Serie A) e Jesus Vazquez del Valencia (classe 2003). 

I centrocampisti che crescono di più su Football Manager 2021: qualche nome

·       Nicolò Rovella: 2001, Genoa

·       Ilaix Moriba: 2003, Barcellona

·       Dimo Krastev: 2003, Fiorentina

·       Marco Kana: 2002, Anderlecht

E passiamo così al centrocampo: chi su Football Manager segue la linea giovane e tricolore già citata in precedenza non può non prendere Nicolò Rovella, classe 2001 appena acquistato dalla Juventus, che lo ha prelevato dal Genoa per 10 milioni. Garantisce Paratici, dunque. Occhio a Ilaix Moriba del Barça: è un classe 2003 ed è già stato paragonato a Pogba, se volete il nuovo Polpo in squadra fateci un pensiero. Attenzione anche a Dimo Krastev della Fiorentina: classe 2003, ha già vinto la Serie A Primavera e ora si allena con la prima squadra. Alto 195 cm a soli 17 anni, è forte fisicamente ma anche tecnico. Da seguire. Si chiude con Marco Kana dell’Anderlecht: nonostante la giovane età gioca già nella Jupiler League, è un mediano che all’occorrenza può essere impiegato anche come difensore centrale. Insomma, può farvi comodo. 

Diamo due bonus: Camavinga del Rennes (2002, ha già esordito in Nazionale francese) e il giapponese Pipi (2003) del Real Madrid.

Gli attaccanti giovani migliori da comprare su FM 2021

·       Savio (ala destra): 2004, Atletico Mineiro

·       Ernest Poku (ala sinistra): 2004, AZ Alkmaar

·       Wilfried Gnonto (punta): 2003, Zurigo

·       Jamal Musiala (punta), 2003: Bayern Monaco

Chiudiamo col piatto forte, ossia gli attaccanti, che abbiamo diviso ulteriormente in ale e punte centrali. Sull’esterno destro si può puntare su Savio: è un classe 2004 di proprietà dell’Atletico Mineiro, se ne parla un gran bene (lo chiamano Savinho) e a breve potremmo vederlo in Europa, chissà. In Europa c’è già Ernest Poku, ala sinistra dell’AZ Alkmaar: è un 2004 anche lui, può crescere davvero tanto nella vostra squadra. Come punte citiamo Gnonto: classe 2003, lo Zurigo lo ha prelevato l’anno scorso dalle giovanili dell’Inter. Segnaliamo anche Jamal Musiala, recordman al Bayern di Monaco: esordiente più giovane, ha già segnato in Bundes, chissà dove può arrivare. 

Anche qui due bonus, italiani in questo caso: Pietro Pellegri (2001), ora in forza al Monaco, e Giacomo Raspadori (2000) del Sassuolo.

Questi sono solo alcuni consigli, potete sicuramente puntarci, ma va detto che la lista di possibili nomi è praticamente infinita, e il bello di Football Manager è anche questo: sentirsi talent scout e scovare i migliori giocatori giovani in circolazione, per poi vederli crescere con la propria squadra. La più grande soddisfazione per ogni giocatore.