Continuano i nostri consigli sull’asta del Fantacalcio del 2021: dopo aver dato indicazioni su portieridifensoricentrocampisti e attaccanti, vi abbiamo suggerito anche alcune tra le migliori strategie da adottare. Ora, andando ancora di più nel concreto, vi spieghiamo come dividere i crediti al Fantacalcio.

 

Questo è uno dei temi più delicati: capire quando fermarsi si rivela fondamentale, nel corso dell’asta. A meno che voi non adottiate strategie di guerriglia (più che legittime: è pur sempre un gioco, se vi piace così nessuno vi impedisce di rilanciare per tutti i giocatori), puntando su ogni nome possibile, dovete cercare di regolarvi già all’inizio, optando per una divisione sensata del budget a vostra disposizione.

 

In questo articolo vi spieghiamo quindi come dividere in maniera equilibrata i crediti al Fantacalcio, seguendo quindi la strategia classica, ossia quella di investire di più per gli attaccanti, di meno per i centrocampisti e ancora meno per i difensori, possibilmente puntando forte su un portiere bravo, che non prenda gol e che vi porti bonus per la porta imbattuta. 

 

La gestione equilibrata di 500 crediti al Fantacalcio: ecco come dividerli

Nota: tra parentesi abbiamo inserito le percentuali, perché non tutti ovviamente utilizzano come base 500 crediti. Con le percentuali potrete comunque calcolare in maniera semplice e veloce quando dovrete investire per ogni reparto, partendo dal totale dei crediti a vostra disposizione. 

 

  • 40 per il portiere (8%)
  • 70 per i difensori (14%)
  • 120 per i centrocampisti (24%)
  • 270 per gli attaccanti (54%)

Diciamo quaranta (8%) per il portiere perché comunque avere a disposizione un estremo difensore che porta a casa bei voti fa tutta la differenza del mondo, soprattutto se giocate col bonus imbattibilità. Per capirsi: paragonate un portiere che ogni giornata ti prende 6+1 rispetto a uno che prende almeno uno-due gol a giornata, e che quindi parte da 4. C’è un +3 di differenza, proprio come se aveste preso un attaccante forte che segna quasi ogni giornata. 

 

Diciamo 70 (14%) per i difensori perché anche qui con un budget simile siete sicuri di portarvi a casa almeno uno o due top per 20 o 30 crediti: se beccate la coppia giusta, potreste avere una decina di gol in più nel corso della stagione. Con quello che vi resta puntellate tra titolari fissi e possibili scommesse. Dovrebbe bastare.

 

Diciamo 120 (24%) per i centrocampisti perché comunque anche qui almeno uno o due investimenti importanti andrebbero fatti: con 40-50 crediti per ognuno potreste strappare un paio di nomi grossi, in questo senso vi suggeriamo di scommettere su trequartisti/uomini gol decisivi, che siano perni delle loro squadre e che garantiscano continuità. Altrimenti, con 120 crediti potreste mettere su un centrocampo senza big ma pieno di giocatori buoni, che magari nel totale vi porteranno gli stessi gol di uno o due top. Gestiteli come meglio credete, insomma, ma questi 120 crediti all’asta del Fantacalcio dovrebbero bastare, per i centrocampisti. 

 

Infine, diciamo 270 (54%) per gli attaccanti perché comunque si tratta dei porta-bonus più importanti. Il reparto merita almeno un investimento della metà del budget totale a disposizione: il 54% è una percentuale corretta, in generale può oscillare tra il 50 e il 60%, dipende da come avete gestito i crediti per il resto dell’asta. Con una somma simile, comunque, dovreste riuscire a prendere 3 titolari forti (possibilmente con un top assoluto), affiancandoli da altri 3 giocatori buoni: un titolare fisso di una squadra di media classifica, uno fisso ma di bassa classifica e infine una scommessa sul sesto nome. Con un sestetto simile dovreste essere in teoria coperti per tutta la stagione. Poi a metà stagione si può sempre intervenire con l’asta di riparazione, ma questo è un altro discorso…