Google Maps si rinnova: in arrivo la street view con il video degli utenti

Google Maps è uno degli strumenti di navigazione più popolari al mondo, dotato di un servizio di mappe completo e integrato. Quest’anno, l’applicazione di Mountain View compie 15 anni e, per l’occasione, ha voluto regalare ai propri utenti una serie di interessanti aggiornamenti, come una nuova icona, una nuova interfaccia e nuove funzionalità. In questi anni, Google Maps si è evoluto costantemente, allontanandosi dalla mera funzione di mappatura asettica e mettendo al centro gli utenti, coinvolgendoli attivamente nel servizio tramite la descrizione dei luoghi che abitano e che visitano ogni giorno.

Il 2020 riserva ancora tante sorprese: pare che gli sviluppatori di Maps stiano lavorando a una serie di migliorie che renderanno l’app ancora più completa ed efficiente.

Street view diventa più accurata grazie al contributo degli utenti

Google sta testando sulla funzione Street View un modo per consentire a qualsiasi utente di aggiungere immagini a Maps. Questa potrebbe essere una vera e propria rivoluzione per il servizio di mappatura, che avrebbe così immagini ancora più precise e capillari. La nuova feature per adesso “nascosta” di Google Maps è stata svelata da un utente su Reddit.  Vediamo in cosa consiste la nuova funzionalità chiamata Driving Mode!

Il funzionamento appare molto semplice: montando il telefono sul cruscotto della propria auto è possibile registrare l’intera durata del viaggio e caricarlo sul database online direttamente dal proprio smartphone, senza aver bisogno di una telecamera a 360°. La funzione sfuma automaticamente volti e targhe dei veicoli riprese nel video, proteggendo in questo modo la privacy di tutti. Grazie a Driving Mode sarà possibile contribuire alla completezza di Maps, soprattutto nelle zone rurali, dove gli addetti Google non possono passare per scansionare l’ambiente circostante.

Non ci resta che attendere l’arrivo ufficiale di questa incredibile funzione, che tornerà utile durante i viaggi in auto!

Paolo Carta

Paolo collabora da anni con diversi magazine online e riviste cartacee del settore automotive. Appassionato di cinema, viaggi e di sport, non disdegna critiche e giudizi avversi alle serie tv. Nato nel 1978 nella provincia capitolina, è romano ma non romanista.

Articoli Correlati

Tecnologia

21 Gennaio 2021

Signal App: come funziona?

Nelle ultime settimane si sta parlando spesso di Signal, l’applicazione che potrebbe diventare presto un’alternativa a Whatsapp e Telegram. Signal è un’app di messaggistica istantanea che mette la pro...

Continua a leggere

Tecnologia

20 Gennaio 2021

Xiaomi Redmi K40: ecco le feature

Il 2021 per Xiaomi è iniziato alla grande, con una sorpresa davvero straordinaria per il pubblico di utenti! Nei giorni scorsi, Lu Weibing, direttore generale di Redmi, ha rotto il silenzio per annunc...

Continua a leggere

Tecnologia

15 Gennaio 2021

Casa domotica: ecco i tre gadget tech da provare

Sapete come funziona una casa domotica? Grazie a Internet, possiamo persino spegnere le lampadine di casa o controllare la temperatura degli ambienti domestici. Si tratta dell’Internet of Things, un n...

Continua a leggere

Tecnologia

14 Gennaio 2021

Josh, ecco il rivale indiano di Tik Tok

Se due colossi della tecnologia come Google e Microsoft decidono di investire in un’app, si tratterà sicuramente di una novità da non perdere!  È il caso di Josh, piattaforma social made in India per...

Continua a leggere

Tecnologia

12 Gennaio 2021

Zoom sta progettando un servizio di mail

Zoom è pronta a lanciare alcune interessanti novità. La piattaforma di videoconferenza basata su cloud ha annunciato nuove funzioni in arrivo, con l’obiettivo di raggiungere un proprio ecosistema di s...

Continua a leggere

In evidenza

Vedi tutte