FIFA è diventata EA Sport FC, cosa cambia?

FIFA è diventata EA Sport FC, cosa cambia?

L’associazione calcistica FIFA e il publisher nel campo videoludico EA Sports non lavoreranno più insieme. Quello che sembra all’apparenza un mancato accordo ai vertici, è in realtà un vero e proprio terremoto per gli appassionati di videogame. Infatti, la saga Fifa, il simulatore di calcio più famoso al mondo, dovrà appendere le scarpette al chiodo. 

Quale sarà il futuro della saga videoludica più famosa di tutti i tempi? In questo articolo potrai scoprire i motivi dietro la fine della storica collaborazione e quelli che sono i possibili sviluppi del gioco Fifa. A partire dal nome.

Il videogame Fifa cambia nome

Il 2022 chiude un’era: Fifa non si chiamerà più così e dalle sue ceneri nasce EA Sports FC. Per i gamers che continueranno a scegliere il titolo a tema calcio di EA, i cambiamenti per l’edizione 2023 non dovrebbero essere così eclatanti. Infatti, negli ultimi giorni, le principali società calcistiche hanno comunicato ufficialmente che prenderanno parte al nuovo progetto EA Sports FC. La casa madre ha inoltre aggiunto: “Insieme ai nostri oltre 300 partner calcistici di cui deteniamo la licenza, siamo pronti a portare le esperienze calcistiche globali a nuove vette, nell’interesse degli appassionati di calcio di tutto il mondo”. Insomma, i club più importanti e giocatori più famosi faranno parte di EA Sports FC, l’unico vero dubbio rimane il Mondiale di calcio in Qatar 2022. 

Per adesso non sono stati riportati altri cambiamenti. Saranno presenti le modalità più di successo di Fifa 22 – Ultimate Team e Modalità Carriera – e si potrà giocare con oltre 17.000 giocatori, più di 700 squadre e 30 campionati tra cui scegliere.

I motivi dietro la rottura

Cosa ha spinto EA e FIFA a rompere il loro rapporto professionale? Negli ultimi 10 anni, EA ha versato alla federazione oltre 150 milioni di dollari a stagione. Adesso, per il rinnovo, Fifa ha chiesto al publisher più del doppio. Ma se pensate che il motivo dietro la fine dei rapporti tra le parti sia economico, vi sbagliate di grosso. Il vero problema è che Fifa voleva porre fine al regime di esclusività, mentre EA desiderava più libertà di gestione della licenza.

Tutto questo basterà per continuare il sogno della saga calcistica videoludica? Lo scopriremo all’uscita di EA Sports FC!

Paolo Carta

Paolo collabora da anni con diversi magazine online e riviste cartacee del settore automotive. Appassionato di cinema, viaggi e di sport, non disdegna critiche e giudizi avversi alle serie tv. Nato nel 1978 nella provincia capitolina, è romano ma non romanista.

Tutti i giochi. Ricevi fino a 50€ di bonus alla prima ricarica

Articoli Correlati

soccer games

25 Giugno 2022

FIFA 22 entra a far parte del catalogo EA Play

Gli appassionati di calcio avranno ottimi motivi per festeggiare alla fine di questo mese: in un comunicato, Electronic Arts ha confermato che FIFA 22 sarà aggiunto al catalogo EA Play il 23 giugno. L...

Continua a leggere

21 Giugno 2022

Juventus deve scegliere tra FIFA e UFL

Nel corso degli ultimi anni, l’esclusione della Juventus dai videogiochi FIFA è stata fonte di delusione e critiche da parte dei tifosi del club. Avendo ricevuto il divieto di utilizzare il vero...

Continua a leggere

In evidenza

Vedi tutte