Evviva Spotter, l'app per trovare parcheggio

Cercare parcheggio, specialmente nelle grandi città, è l’incubo di ogni automobilista.

È da questo semplice presupposto che sono partiti i giovani creatori di Spotter, Jader e Jona Manno, Alessio Mazzotta e Alberto Stecconi.

L’innovativo progetto di social parking vi premia se condividete la posizione del parcheggio auto che avete appena lasciato. L’app si basa sullo scambio di informazioni tra automobilisti, grazie al rilevamento gps e agli aggiornamenti in real time.

Vi raccontiamo tutto su questa utilissima app dedicata agli automobilisti!

Arriva il social parking: il posteggio a portata di click

L’applicazione gratuita, disponibile sia per iOs che Android, si avvale di una community di utenti che condivide informazioni sui posti in strada lasciati liberi.

I benefici? Con la riduzione dei tempi di ricerca del parcheggio, si avrà di conseguenza un calo delle emissioni di CO2, fino al 20% in meno come sostengono i fondatori di Spotter.

Il sistema, integrato ad un meccanismo di social rating, prevede una serie di ricompense per gli utenti virtuosi.

Come funziona Spotter? Ogni utente può connettersi e cercare parcheggio direttamente dallo smartphone. È possibile avviare la ricerca in una precisa zona e fascia oraria, e selezionare le dimensioni dell’area di sosta in base al proprio veicolo: i posteggi liberati dagli altri membri della community vengono mostrati in tempo reale.

Chi segnala il posto riceve in cambio dei punti fedeltà detti “S points”, grazie ai quali si possono ottenere buoni Amazon e gift card di tutti i tipi, oppure convertirli in “seSterzi”, token virtuali utilizzabili per acquisire le informazioni sui parcheggi disponibili.

Oggi tutte le principali città del mondo puntano a diventare smart, e questa novità potrebbe rappresentare un altro valido tassello in questo percorso.

L’app è stata lanciata a Milano dove attualmente è in fase di test, ma Spotter è già al lavoro per espandere il progetto a Roma e successivamente anche all’estero.

Perdere la pazienza nel traffico sarà solo un lontano ricordo con Spotter!

Paolo Carta

Paolo collabora da anni con diversi magazine online e riviste cartacee del settore automotive. Appassionato di cinema, viaggi e di sport, non disdegna critiche e giudizi avversi alle serie tv. Nato nel 1978 nella provincia capitolina, è romano ma non romanista.

Articoli Correlati

Il decluttering è diventato una vera e propria filosofia di vita: se nel design è stato coniato lo slogan “less is more”, per quanto riguarda la gestione del proprio armadio il principio è lo stesso....

Wiko è un’azienda francese produttrice di device tecnologici che sta conquistando terreno sul mercato degli smartphone di fascia economica. Il brand sta puntando a offrire device con un ottimo rapport...

Motorola sta conquistando il mercato della telefonia di fascia media: dopo i due ottimi prodotti Moto G 5G Plus e Moto G8 Plus, è arrivato il momento di Motorola Moto G9 Plus. Le informazioni sul nuov...

L’Ifa, la fiera internazionale di elettronica che si tiene ogni anno a Berlino, è un’ottima vetrina per poter vedere da vicino tutte le ultime novità del mondo tech, dai laptop agli elettrodomestici....

Sono diversi anni che gli smartwatch hanno conquistato un posto rilevante nel mercato dei dispositivi tecnologici, grazie anche a una serie di feature e novità appetibili per un pubblico di consumator...

In evidenza

Vedi tutti