Hearts

Il gioco Hearts, conosciuto anche come Peppa, si gioca con un mazzo di 52 carte francesi.

Lo scopo del gioco è quello di non prendere né la Peppa (donna di picche) né le carte di cuori.

Svolgimento

Ai giocatori vengono distribuite 13 carte a testa. Dopo aver visionato le carte, ciascun giocatore ne passa tre al suo avversario di destra; tutti devono effettuare questo passaggio contemporaneamente.

Il primo di mano gioca una carta a sua scelta, gli altri giocatori giocano di seguito, in senso antiorario, "rispondendo" al seme (ovvero giocando una carta dello stesso seme di quella giocata dal primo di mano). Se non si hanno carte di quel seme si può giocare la carta che si desidera.

Giocate le quattro carte, queste vengono prese dal giocatore che ha giocato la carta più alta del seme giocato dal primo di mano. Chi, non avendone di quel seme, avesse giocato una carta di un altro seme, non prenderà quella mano, neppure se il valore della carta fosse più alto.

Il gioco passa ora a chi ha fatto la presa che gioca una nuova carta a sua scelta ed il gioco procede così di presa in presa fino all'esaurimento delle carte in mano ai giocatori.

Punteggi

Finita la smazzata, ciascun giocatore conta i punti che ha preso, nel modo seguente:

  • Donna di picche (Peppa): 13 punti
  • Asso di cuori: 5 punti
  • Re di cuori: 4 punti
  • Donna di cuori: 3 punti
  • Fante di cuori: 2 punti
  • Ciascuna altra carta di cuori: 1 punto
  • Le altre carte: 0 punti

CAPPOTTO
Il giocatore che prende tutte le carte di cuori e la Donna di picche fa cappotto: prende 0 punti ma gli altri giocatori ne prenderanno 36 ciascuno

Le partite si concludono a seconda della tipologia di partita giocata:

  • Si stabilisce il numero di smazzate di cui è composta la partita. Vince chi fa meno punti al termine delle smazzate previste.
  • Si stabilisce il totale dei punti massimi che un giocatore può raggiungere. Al raggiungimento di un giocatore dei punti massimi stabiliti si conclude la partita. Vince chi ha totalizzato meno punti degli avversari.

In entrambi i casi la classifica verrà stabilita partendo da chi ha realizzato il minor numero di punti, che vince la partita, fino a quello che ne ha realizzati di più, che sarà ultimo in classifica.

  1.      FAQ

          Quali sono le carte migliori in Hearts?

    In generale le carte migliori sono quelle basse, perché consentono di non prendere. Però, in molti casi anche le carte molto alte (Asso/Re) sono buone, poiché consentono di avere il controllo del gioco, e quindi effettuare la presa e giocare per primo alla mano successiva la carta che si desidera. Sicuramente le carte peggiori sono quelle intermedie.


          Quali carte conviene passare all'avversario?

    Una risposta esatta dovrebbe prendere in esame tutte le carte che si hanno in mano.
    In generale:
    -passare la Peppa ( donna di picche), se non si possiedono almeno altre 3 / 4 carte di picche
    -non passare mai le carte basse
    -non passare nessuna carta di un seme dove si possiedono almeno 2 / 3 carte molto basse


          Quando conviene prendere?

    In generale lo scopo del gioco è quello di non prendere, per non fare punti. Quando però si tenta di fare cappotto bisogna cercare di prendere tutte le carte di cuori e la donna di picche Conviene anche prendere per cercare di impedire ad un altro giocatore di fare cappotto.

Leggi il regolamento completo

 

Videotutorial

IL GIOCO PIÙ IN VOGA DEL MOMENTO TI ASPETTA ANCHE SUL TUO COMPUTER

GUARDA IL VIDEO