La panchina, le voci che si rincorrono; la maglia tolta dopo un gol tolto a sua volta, quel cartellino giallo fantasma che resta. Sì, giallo: questo è il colore di Ronaldo, ad oggi. Non è un Simpson, ma ha vestito quella maglia strana con la Juve, ha preso quel cartellino, e intorno ha una narrazione che più gialla non si può.

 

Cristiano Ronaldo lascia la Juve, in questa sessione di mercato? La domanda si fa sempre più insistente. La risposta della dirigenza è stata sempre la stessa: assolutamente no. Ma ne abbiamo visti, di tavoli rovesciati all’improvviso. Come quello di Lukaku, dato per certo al centro dell’attacco dell’Inter. E invece. 

 

Ronaldo lascia la Juve? Al momento le ipotesi di mercato sono 3

 

E invece il mercato cambia tutto, i trasferimenti grossi sono come terremoti: sconvolgono lo status quo e ti costringono a fare altre riflessioni. Ad esempio, l’eventuale passaggio di Mbappé al Real Madrid sconvolgerebbe ogni tipo di equilibrio. Gli scenari sono tre, ad oggi.

 

  1. Ronaldo resta alla Juve. Come è stato detto, ripetuto, ribadito. Nonostante le panchine e i musi lunghi, il suo contratto dovrebbe andare a naturale scadenza. Non a caso, Sisal quota questa ipotesi a 1.33.

  2. Nelle quote però ce ne sono anche un paio parecchio basse: Ronaldo al PSG viene offerto a 3.00. Non è impossibile. Il club parigino ci ha abituato a tutto, la coppia Messi-Ronaldo insieme intriga, è innegabile. Costi sostenibili? Per gli emiri niente sembra impossibile. 

  3. Occhio anche alla terza strada, una pista che si è aperta all’improvviso e che riguarda l’unico club al mondo che forse può competere col PSG: il Manchester City. Per Ronaldo si tratterebbe di un ritorno in quella città, ma su una sponda diversa. Anche questa ipotesi viene quotata 3.00. Insomma: assolutamente non da escludere.

 

Ad oggi è probabile dunque che Ronaldo resti dov’è: il portoghese non dovrebbe lasciare la Juve nei prossimi giorni. Ma il condizionale è d’obbligo, quando si parla di mercato.