Il Coronavirus colpisce anche la Serie A, anzi, continua a colpire il campionato di calcio. Dopo la positività di Ibrahimovic, in casa Milan altre due tegole per Pioli: sono risultati positivi al Covid-19 sia l’esterno Theo Hernandez sia Calhanoglu. E si vanno ad aggiungere ad una lista infortunati molto lunga, una costante che sta colpendo o ha colpito molte squadre in A: i rossoneri dovranno fare a meno di Leao, Krunic, Rebic, Gabbia e Bennacer. Piena emergenza contro il Cagliari.

La partita di lunedì sera rischia di essere davvero complicata: sono risultati positivi al tampone molecolare sia Theo Hernandez sia Calhanoglu, ma sono in corso altri test per tutti, per evitare ulteriori contagi.Venerdì pomeriggio i giocatori hanno avuto la conferma: non si erano allenati.

Positivi Milan al Coronavirus, che tegole per Pioli

In serata si era parlato di tamponi negativi per tutto il gruppo squadra, con il comprensibile sospiro di sollievo di tutti i tifosi rossoneri. Poi l’ulteriore tegola: «Informate le autorità sanitarie competenti, i due calciatori, asintomatici, sono stati posti da subito in quarantena a domicilio. Tutti gli altri giocatori e lo staff continueranno a seguire un monitoraggio stretto secondo le indicazioni dei protocolli vigenti», si legge nel comunicato sul sito ufficiale del Milan.

A questo punto Pioli dovrà correre ai ripari per il Monday Night, con una rosa fortemente rimaneggiata in un momento delicatissimo della stagione, in cui il Milan deve difendere la vetta. Brahim Diaz giocherà al posto del turco e sull’esterno, al posto di uno straripante Theo Hernandez.

I due potrebbero saltare anche il match contro l’Atalanta, se tutto va bene potrebbero negativizzarsi in un paio di settimane. Il resto della squadra è sotto osservazione, mentre i due giocatori sono in isolamento domiciliare, e ci rimarranno fino al tampone negativo, come da protocollo Serie A.