Torna la Serie A, tornano i calciatori dalle brevi ferie natalizie, e torna lo spettro del Covid-19 sul massimo campionato italiano. Sono tantissimi i positivi in Serie A: tra chi è dovuto addirittura rimanere qualche giorno in più all'estero (come pare sia successo a Zaccagni, calciatore della Lazio, a Dubai) e chi invece ha riscontrato positività al suo ritorno a casa, il numero dei calciatori che salteranno il ritorno in campo cresce di ora in ora. 

 

 

Per qualcuno si è trattato di un incubo già vissuto: l'attaccante della Lazio, Ciro Immobile, è stato di nuovo riscontrato positivo. Ma quali sono i giocatori positivi attualmente? 

 

 

Giocatori positivi al rientro, una lunga lista

 

 

Al rientro delle vacanze, quasi tutti i club hanno comunicato diverse positività tra i giocatori della rosa e lo staff tecnico. I test d controllo hanno fotografato una situazione complicata: sono tantissimi i club che dovranno fare i conti con un gran numero di positivi.

 

 

Il 6 gennaio ricomincia la Serie A, ma le sessioni di allenamento delle varie squadre hanno fatto registrare un gran numero di assenti. Sono già 50 almeno i casi tra staff e giocatori, e in molti stanno ancora aspettando di poter prenotare o fare il tampone molecolare. Se a Napoli ha fatto notizia la nuova positività di Osimhen, che ha contratto nuovamente il virus in Nigeria, a Dubai, nota meta di vacanze invernali per i calciatori, di fatto si è sviluppato un vero e proprio focolaio. 

 

 

I vari club hanno poi comunicato i positivi. Ogni squadra si è auto-regolato: alcuni hanno specificato i nominativi dei giocatori che hanno contratto il Covid, altri non hanno voluto riferirli. Spesso sono gli stessi giocatori, o le famiglie che, tramite i social network, raccontano la loro malattia, per fortuna quasi sempre con sintomi influenzali di bassa entità. Di seguito tutti i positivi:

 

 

 

Atalanta: due giocatori, uno è Musso.

 

 

Bologna: Hickey, Viola, Dominguez e Molla.

 

 

Cagliari: Nandez.

 

 

Empoli: 3 tra i giocatori

 

 

Fiorentina: 2 giocatori.

 

 

Genoa: Shevchenko, Criscito e Serpe.

 

 

Inter: Dzeko, Cordaz e Satriano.

 

 

Juventus: Chiellini, Arthur, De Winter e Pinsoglio.

 

 

Milan: Tatarusanu.

 

 

Lazio: la società di Lotito non ha comunicato ufficialmente nulla, ma Immobile si sarebbe negativizzato, mentre lo stesso sarebbe già tornato ad allenarsi in gruppo.

 

 

Napoli: Osimhen (per ora è rimasto in patria, in Nigeria), Lozano ed Elmas. Malcuit e Petagna sono in quarantena, ma per ora non sono positivi.

 

 

Roma: tre giocatori, uno è Mayoral, l'altro dovrebbe essere il portiere Fuzato, tornato da New York, mai stato a contatto con la squadra.

 

 

Salernitana: una delle situazioni più complicate dell'intera Serie A. Ben 7 positivi nel gruppo squadra, tra cui 6 giocatori.

 

 

Sampdoria: Falcone, Augello e 2 membri dello staff.

 

 

Sassuolo: 2 nel gruppo squadra.

 

 

Spezia: Hristov, Kovalenko, Nzola, Manaj e un collaboratore.

 

 

Torino: Verdi, altri tre giocatori e un membro dello staff.

 

 

Venezia: due tesserati positivi.

 

 

Verona: Magnani

 

 

Positivi nel calcio all'estero: la situazione

 

 

All'estero la situazione non sembra migliore. Lo stesso Leo Messi, uno dei giocatori più forti e famosi del globo, è positivo. In Argentina in tanti si sono scagliati contro un dj argentino: avrebbe postato una foto con la "pulce" ad una festa una settimana fa. Per questo motivo sarebbe stato insultato, tanto da dover postare un tampone negativo per dimostrare la sua estraneità.

 

 

Al Bayern ci sarebbero almeno 4 positivi, tra cui l'estremo difensore Neuer, al Lipsia altri 4, tra cui l'ex Milan André Silva. In Francia, al Monaco, i positivi sarebbero 7, l'Estoril in Portogallo sarà costretta a schierare gli Under 23 contro il Porto.

 

 

La Premier League è alle prese con una vera e propria emergenza: i vertici hanno deciso di non fermarsi nonostante circa 90 positivi in una settimana (quella dell'ultimo dell'anno), che si sono aggiunti ai 42 della settimana precedente. Sono tantissime le gare a rischio rinvio.