Il Milan continua a lavorare per rinforzare la squadra: in estate i rossoneri hanno provato più volte a tesserare un difensore centrale, ma alla fine hanno desistito. La dirigenza è stata vicina a Simakan e Rudiger, ma la verità è che l’obiettivo principale è stato e rimane ancora oggi Ozan Kabak: il centrale turco dello Schalke resta ancora sul taccuino di Maldini e Massara, che a gennaio potrebbero tentare un nuovo affondo. Perché Kabak piace così tanto? Ecco una breve panoramica sul suo profilo.

 

Le caratteristiche tecniche e il ruolo di Kabak, che piace al Milan

Ozak Kabak è un classe 2000 che, dopo aver militato nelle giovanili del Galatasaray, ha giocato in prima squadra per poi trasferirsi in Germania, allo Stoccarda e poi allo Schalke. Kabak gioca come difensore centrale, e le sue caratteristiche tecniche stanno emergendo partita dopo partita: alto 186 cm, nonostante la giovane età è ben strutturato e forte fisicamente. La sua stazza non gli impedisce comunque essere esplosivo, e inoltre Kabak sa anche gestire bene il pallone in situazioni pericolose. Kabak inoltre si esalta nei recuperi e non molla mai: ha un carattere forte, in campo non passa inosservato. Di seguito, un breve video dove si vede come Kabak risulti pericoloso anche nell’area avversaria.

Qui, invece, vediamo Kabak sbranare il pallone e poi portarlo con foga e abilità nella metà campo avversaria, fino a ridosso dell’area opposta, conquistando anche un fallo prezioso.

 

Il costo del cartellino di Kabak: quanto chiede lo Schalke

La valutazione di Kabak in estate era altissima (circa 30 milioni) ma adesso si è leggermente abbassata: secondo Calciomercato.com lo Schalke sarebbe infatti disposto a lasciarlo partire anche per 25 milioni a gennaio, vista la critica situazione economica del club. Nella corsa al giocatore si è inserito anche il Liverpool, ma il Milan non molla e spera di regalare a Pioli un rinforzo importante per la difesa.