Quella di Dybala è stata un’esultanza polemica oppure no? Il classe 1993 argentino, dopo aver segnato contro il Napoli, ha guardato verso la tribuna. Qualcuno ha detto che si trattasse di uno sguardo di sfida rivolto verso la dirigenza bianconera. Il giocatore ha smentito: “Avevo invitato un amico e non lo trovavo, guardavo in tribuna per quello. Se dovete credermi? Dipende da voi. Ma sono successe cose di cui preferisco non parlare”. 

 

Quindi, Dybala rinnova o non rinnova con la Juve? E, in caso negativo, dove giocherà la prossima stagione (posto che una sua partenza nel mercato di gennaio è da escludere)? Ecco le ultime. 

 

Rinnovo Dybala, il punto della situazione a gennaio 2022

 

“La società ha deciso che se ne parlerà tra febbraio e marzo, io non ho nulla da dimostrare a nessuno”, parola di Paulo Dybala, che parla apertamente del suo rinnovo. Proviamo a ripercorrere le tappe, in breve:

 

  • Ottobre 2021: il rinnovo di Dybala sembrava cosa fatta, l’accordo era stato raggiunto sulla base di 8-9 milioni + un paio di bonus. Per le firme si aspettavano solo aspetti burocratici legati alla procura dell’agente: la promessa era di rivedersi a breve. Ma…

  • Dicembre 2021: fase di stallo, improvvisa e piuttosto inaspettata. C’è chi dice che la rivalutazione sia stata della Juventus (Dybala come sta fisicamente? E le casse come stanno, in tempo di pandemia), c’è chi invece sostiene che il problema sia spuntato lato Dybala e che sia legato sia ai diritti d’immagine, sia alla eventuale qualificazione in Champions (e relativi bonus). Trattativa arenata momentaneamente.

  • Gennaio 2022: dichiarazioni da entrambe le parti, con Arrivabene che promette discussioni sui rinnovi a febbraio, e Dybala che attende, mentre nelle interviste sembra piuttosto stizzito dalla situazione. Dice che non deve dimostrare niente a nessuno, Allegri invece sostiene che tutti siano chiamati a dimostrare. Non un periodo proprio roseo, nel rapporto Dybala-Juve.

 

L'intenzione è quella di rinnovare, di continuare il percorso insieme, anche perché altrimenti Dybala dovrebbe trovare una squadra disposta a garantirgli un ingaggio monstre (circa 10 milioni), e di questi tempi non è semplice per nessuno investire così tanto su un giocatore. 

 

Mercato Dybala, chi può permettersi la Joya?

 

La squadra che al momento sembra in vantaggio nella corsa per Dybala è l’Inter capitanata da Marotta, che ha portato la Joya alla Juve. Secondo alcuni ci sarebbe stato già un contatto tra l’agente Antun e la dirigenza nerazzurra, che spera di riuscire a strappare un altro numero 10 a parametro zero a un’altra rivale (già successo con Calhanoglu l’estate scorsa). Molto, se non tutto, dipenderà da come andranno le trattative per il rinnovo: se sarà fumata nera, l’Inter si farà trovare pronta. Dalla Spagna dicono che in fila ci sono anche Barcellona (deve rinforzare nettamente la rosa e ha un certo feeling con gli argentini mancini…), Manchester United e Tottenham. Senza mai dimenticare quel PSG che sembra non aver rivali, almeno sul mercato. E occhio alla nuova dirigenza del Newcastle…

 

Prossima squadra Dybala (al 30 settembre 2022)

 

E arriviamo così alle quote proposte da Sisal sulla prossima squadra di Dybala: dove giocherà la Joya a fine settembre 2022? Ecco di seguito quali sono quelle più probabili e quali invece al momento sono da ritenere più remote:

 

  • Juventus: quota 1.80

  • Barcellona: quota 5.00

  • Inter: quota 6.00

  • Newcastle: 9.00

  • PSG: 9.00

 

Probabile dunque che continueremo a vedere Dybala con la maglia della Juve: in caso di accordo sul rinnovo (che comunque era praticamente cosa fatta, almeno a ottobre) (segno che la volontà di continuare c’è), bisogna aspettarsi una storia d’amore sostanzialmente a vita, con una centralità di Dybala nel progetto Juve del futuro. Altrimenti, tutte le piste restano aperte, con l’Inter pronta a farsi sotto, affrontando l’agguerrita concorrenza…