Il 2021 che sta volgendo al termine ci ha lasciato parecchie cose in eredità: sicuramente il ritorno dei tifosi negli stadi, ma anche tante partite memorabili, vittorie storiche (l’Europeo dell’Italia, lo Scudetto dell’Inter), giocate fantastiche, calciatori che hanno lasciato il segno. Ecco, a questo proposito: quali sono stati i migliori giocatori del 2021? Ecco l’elenco stilato dal Guardian per le prime 10 posizioni.

 

(Qui trovate invece la top 11 della Serie A)

 

I 10 migliori calciatori del 2021

 

  1. Lewandowski (Bayern Monaco)

  2. Messi (Barcellona/PSG)

  3. Salah (Liverpool)

  4. Benzema (Real Madrid)

  5. Jorginho (Chelsea)

  6. Mbappé (PSG)

  7. Haaland (Borussia Dortmund)

  8. Cristiano Ronaldo (Juventus/Manchester United)

  9. Kanté (Chelsea)

  10. De Bruyne (Manchester City)

 

La spiegazione delle scelte: ecco perché sono loro i migliori del 2021

 

Lewandowski: per molti avrebbe dovuto addirittura vincere il Pallone d’Oro, premio che sembra meritare sul campo da almeno un paio d’anni. Una macchina da gol devastante, che vince campionati, coppe, partite. Gli anni passano, ma lui resta semplicemente inarrivabile come centravanti. 

 

Messi: e qui pesa soprattutto la Copa America, (finalmente) vinta dalla Pulce, al suo primo trofeo con la Nazionale Maggiore. Per il resto, il suo Barça ha faticato, lui ha brillato ma non come negli anni migliori. A Parigi si sono visti lampi di Messi in pochi mesi, chissà dove arriverà alla fine di questa stagione.

 

Salah: lui è un po’ il Messi del Liverpool, il sinistro magico, quello a cui affidare il pallone nei momenti di difficoltà. La verità però è che il Liverpool è una macchina che funziona nel suo complesso, Salah è la ciliegina su una torta quasi perfetta che continua a incantare, sotto la guida sapiente di Chef Klopp. 

 

Benzema: altro gigante del calcio, forse l’unico che al momento può reggere il confronto tra numeri 9 con Lewandowski. Tornato in Nazionale, con la Francia non ha avuto fortuna, ma il suo Real (con Ancelotti alla guida) sta praticamente annientando la lotta nella Liga. Anche grazie alle giocate (e ai gol) del solito Karim. 

 

Jorginho: primo, nonché unico italiano presente nelle prime dieci posizioni. Altro giocatore da Pallone d’Oro, a detta di molti. Jorginho ha vinto un Europeo e una Champions League da protagonista e si è ormai affermato come uno dei migliori centrocampisti al mondo. Annata d’oro, probabilmente irripetibile.

 

Mbappé: il futuro è tutto suo, ma anche il presente. Ha tenuto banco il suo mancato passaggio al Real Madrid in estate, lui è rimasto al PSG a mettere a ferro e fuoco le difese francesi, ma anche quelle delle squadre incontrate in Europa. Implacabile, meravigliosamente futuribile, probabilmente lo vedremo più in alto, nel 2022. 

 

Haaland: altro giocatore che ha un futuro tutto da scrivere. Il classe 2000 norvegese forse non resterà ancora a lungo a Dortmund, visto che è ambito dalle big di mezza Europa. Lui continua a segnare, a incidere, a divertirsi, a spaccare tutto. Va sempre tenuto d’occhio: tra qualche anno sarà lui il miglior 9 del mondo.

 

Cristiano Ronaldo: da una novità a una certezza. Ronaldo ha provato a trascinare la Juve in alto ma si è arreso alla zona Champions, poi è tornato allo United, dove sta facendo vedere ancora grandi cose. L’avverbio è quello lì: ancora. Ronaldo è ancora decisivo, e lo sarà ancora, finché non si ritirerà. 

 

Kanté: il tuttofare francese del Chelsea ha contribuito in maniera determinante alla vittoria della Champions League da parte della sua squadra ed era giusto inserirlo in questa classifica. Giocatore forse non appariscente come gli altri ma fondamentale. Il sogno di ogni allenatore.

 

De Bruyne: si chiude col maghetto del Manchester City, stimato a ogni latitudine. Centrocampista sopraffino, da molti definito il miglior “passatore” in circolazione. Ha vinto la Premier, ha ancora fame di successi: da top 10, assolutamente.