Si stanno consolidando sempre di più le posizioni di chi, tra non molto, prenderà parte ai Mondiali in Qatar 2022, che si giocheranno straordinariamente in inverno. Un evento anomalo al quale tutte le più grandi Nazionali del mondo vogliono partecipare, compresa l’Italia: usciti vittoriosi da Euro 2020, gli Azzurri vorrebbero fare il bis e portare a casa anche il Mondiale un anno e mezzo più tardi. Sarebbe un sogno, e sognare è più che lecito. 

 

Cerchiamo di capire dunque quale è la situazione ad oggi, per l’Italia e non solo: in questo articolo proveremo a spiegare sia come funzionano le qualificazioni ai Mondiali 2022 sia quali sono stati i risultati e le partite giocate fino a questo momento. Perché serve anche sapere con chi potremmo scontrarci, una volta arrivati in Qatar. Partiamo dunque proprio dal funzionamento di queste qualificazioni ai Mondiali 2022 (se lo sapete già, passate oltre!).

 

Il funzionamento delle qualificazioni ai Mondiali 2022: ecco chi va in Qatar

 

Banalmente: si qualificano ai Mondiali 2022 tutte le squadre che arrivano prime nei rispettivi gironi, che in tutto sono 10 (dalla A alla J). Dall’Europa arrivano comunque 13 squadre. Come si qualificano le ultime tre? Semplice, arrivano dai playoff, ai quali va dedicata una sezione a parte:

 

  • Funzionamento dei playoff: vi accedono 12 squadre, ossia tutte le 10 seconde classificate dei vari gruppi, più le migliori seconde della Nations League che sono state escluse dalla qualificazione. Le 12 squadre saranno divise in 3 diversi percorsi di spareggio, tramite i quali (con un sistema semifinali e finale) si scoprirà chi si qualificherà ai Mondiali 2022.

 

Il punto: la situazione in classifica in tutti i gruppi di qualificazione ai Mondiali 2022

 

Di seguito, Gruppo per Gruppo, dalla A alla J, vediamo in che situazione sono le squadre partecipanti:

 

GRUPPO A

 

  • Portogallo: 13 (partite giocate: 5)

  • Serbia: 11 (5)

  • Lussemburgo:  6 (4)

  • Repubblica d'Irlanda: 2 (5)

  • Azerbaigian: 1 (4)



GRUPPO B

 

  • Spagna: 13 (partite giocate 6)

  • Svezia: 9 (4)

  • Grecia: 6 (4)

  • Kosovo: 5 (4)

  • Georgia: 1 (5)

 

GRUPPO C

 

  • Italia: 14 (partite giocate 6)

  • Svizzera: 8 (4)

  • Bulgaria: 5 (5)

  • Irlanda del Nord: 5 (4)

  • Lituania: 0 (5)

 

GRUPPO D

 

  • Francia: 12 (partite giocate 6)

  • Finlandia: 5 (4)

  • Ucraina: 5. (5)

  • Bosnia ed Erzegovina: 3 (4)

  • Kazakistan: 3 (5)

 

GRUPPO E

 

  • Belgio: 16 (partite giocate 6)

  • Repubblica Ceca: 7 (5)

  • Galles: 7 (4)

  • Bielorussia: 3 (5)

  • Estonia: 1 (4)



GRUPPO F

 

  • Danimarca 18 pt. (partite giocate 6)

  • Scozia: 11 (6)

  • Israele: 10 (6)

  • Austria: 7 (6)

  • Isole Faroe: 4 (6)

  • Moldavia: 1 (6)

 

GRUPPO G

 

  • Olanda: 13 pt. (partite giocate 6)

  • Norvegia: 13 (6)

  • Turchia: 11 (6)

  • Montenegro: 8 (6)

  • Lettonia: 5 (6)

  • Gibilterra: 0 (6)

 

GRUPPO H

 

  • Russia 13 pt. (giocate 6)

  • Croazia 13 pt. (6)

  • Slovacchia 9 pt. (6)

  • Slovenia 7 pt. (6)

  • Malta 4 pt. (6)

  • Cipro 4 pt. (6)

 

GRUPPO I

 

  • Inghilterra: 16 (partite giocate 6)

  • Albania: 12 (6)

  • Polonia: 11 (6)

  • Ungheria: 10 (6)

  • Andorra: 3 (6)

  • San Marino: 0 (6)

 

GRUPPO J

 

  • Germania: 15 (partite giocate 6)

  • Armenia: 11 (6)

  • Romania: 10 (6)

  • Macedonia del Nord: 9 (6)

  • Islanda: 4 (6)

  • Liechtenstein: 1 (6)

 

La situazione dell’Italia per le qualificazioni ai Mondiali 2022: risultati e partite rimaste

 

Ora un focus sugli Azzurri, che si erano complicati la vita pareggiando contro Bulgaria e Svizzera ma che poi non hanno steccato contro la Lituania. Di più: l’Irlanda del Nord ci ha fatto un favore fermando sullo 0-0 gli elvetici, che quindi ora sono a -6. Occhio però, perché la Svizzera ha comunque due partite da recuperare, quindi potrebbe arrivare allo scontro diretto contro l’Italia a pari punti. Ecco le prossime partite dell’Italia:

 

  • 12 novembre: Italia-Svizzera

  • 15 novembre: Irlanda del Nord-Italia

 

Ammesso che la Svizzera vinca entrambe le sfide che giocherà a ottobre, con un'eventuale vittoria Azzurra il 12 novembre l’Italia si porterebbe a +3 sui rivali. Manca ancora un po’ e bisogna vedere cosa farà la Svizzera, ma insomma, non stiamo messi poi così male, a due giornate dal termine della fase a gironi delle qualificazioni ai Mondiali 2022. 

 

Oltre l’Italia: la situazione delle altre per le qualificazioni ai Mondiali 2022

 

Italia a parte, come stanno messe le altre big? Quante partite hanno giocato e con quali risultati, in questa fase di qualificazioni ai Mondiali 2022? Andando in ordine alfabetico di Gruppo, vediamo come il Portogallo si sta contendendo con la Serbia il primo posto nel girone A. Occhio alla Spagna: è nel girone con la Svezia e ha quattro punti di vantaggio sui nordeuropei, ma anche due partite in più giocate. Del Gruppo C, ossia quello dell’Italia, abbiamo già parlato. 

 

Nel Gruppo D la Francia è relativamente tranquilla e dovrebbe riuscire a qualificarsi senza troppo affanno, ancora più blindata la qualificazione del Belgio di Lukaku che ha un vantaggio larghissimo sulle seconde nel Gruppo E (Repubblica Ceca e Galles). La Danimarca fino ad ora non ha sbagliato un colpo e comanda il Gruppo F con 18 punti in 6 partite. Rischia grosso invece l’Olanda: è a 13 nel Gruppo HG seguono Norvegia a 13 e Turchia a 11, tutte con lo stesso numero di partite, una delle tre deve restare fuori. Russia e Croazia lottano per il primato nel Gruppo H (sono entrambe a quota 13 punti), nel Gruppo I invece comanda l’Inghilterra che viaggia spedita verso Qatar 2022. Chiudiamo col Gruppo J, dove la Germania sta dominando: Neuer e compagni ci saranno quasi sicuramente, ai prossimi Mondiali.