Grand National Ippica per Sisal.it

Sabato 10 aprile torna il Grand National. Assente Tiger Roll, Cloth Cap è il cavallo da battere

Lottery, in nome omen, fu il primo cavallo a iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro del Grand National. Era il febbraio 1839 e in quello che è diventato il più famoso ippodromo del Mersesyde, oltre che punto di riferimento per tutta Liverpool, andava in scena, per la prima volta, uno degli eventi ippici più famosi della storia. Dopo 182 anni, l’ippodromo di Aintree, che nel tempo ha ospitato anche cinque edizioni del Gran Premio di Formula 1 oltre a concerti, tornei di golf e varie manifestazioni, si appresta ad accogliere i 40 cavalli che sabato pomeriggio si sfideranno nell’impianto realizzato dal Conte di Sefton nel 1829. Il Grand National è una gara di salto a ostacoli, 16 in totale di cui i primi 14 vanno affrontati due volte, costituiti da siepi e fossati. Molti degli ostacoli che i fantini devono oltrepassare riportano nomi che ricordano la lunga storia della competizione. La lunghezza complessiva del percorso misura quattro miglia e mezzo, corrispondenti a 6.907 metri.

La corsa in programma sabato pomeriggio alle 18.15 è il clou di una riunione di tre giorni di altissimo livello. Tre sono gli ostacoli meritano particolare attenzione: il Becher’s Brook (dal nome di Martin Becher, il capitano che fu catapultato oltre la recinzione nel ruscello durante la prima edizione della corsa); il Foinavon (la recinzione più piccola ma teatro del famoso tamponamento che ha permesso all’omonimo cavallo di vincere nel 1967 da outsider in quanto era dato 100-1) e The Chair (il più grande ostacolo sul percorso e l’unico dove si è registrata la morte di un fantino, nel 1862).

Lo scorso anno, a causa della pandemia, la corsa non si è disputata ma sabato prossimo il Grand National presenterà un favorito d’obbligo, Cloth Cap, in quota a 5,50, vista anche l’assenza di Tiger Roll dominatore delle ultime due edizioni, nel 2018 e 2019. Da tenere d’occhio Any Second Now, vincente a 11,00; Burrows Saint, sempre molto regolare, accreditato della stessa quota e, infine, Kimberlite Candy, secondo nel Bechers Handicap, il cui successo pagherebbe 15 volte la posta.

Paolo Carta

Paolo collabora da anni con diversi magazine online e riviste cartacee del settore automotive. Appassionato di cinema, viaggi e di sport, non disdegna critiche e giudizi avversi alle serie tv. Nato nel 1978 nella provincia capitolina, è romano ma non romanista.

Articoli Correlati

Sport

15 Aprile 2021

Liegi - Bastogne - Liegi, presentato il percorso e i favoriti

Tutto pronto per la Liegi – Bastogne – Liegi 2021, la gara ciclistica che il prossimo 25 aprile chiuderà la stagione delle classiche monumentali primaverili prima dell’inizio dei Grandi Gi...

Continua a leggere

Sport

14 Aprile 2021

Gp Imola: chi sono i favoriti?

I piloti di Formula 1 sono pronti a far rombare i motori: da venerdì 16 a domenica 18 aprile torna protagonista l’asfalto del circuito di Imola, secondo GP dell’Emilia Romagna dopo l’edizione del 2020...

Continua a leggere

Sport

07 Aprile 2021

Grand National Ippica per Sisal.it

Sabato 10 aprile torna il Grand National. Assente Tiger Roll, Cloth Cap è il cavallo da battere Lottery, in nome omen, fu il primo cavallo a iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro del Grand Nationa...

Continua a leggere

Sport

03 Aprile 2021

Calcio storico fiorentino, com’è nato e come si gioca

Ogni anno nel mese di giugno, la città di Firenze ospita un evento sportivo antichissimo: stiamo parlando del Calcio storico, una tradizione ancora oggi molto cara ai tifosi toscani. Questo sport affo...

Continua a leggere

Sport

29 Marzo 2021

Ciclismo: il percorso del Giro delle Fiandre

Mancano pochi giorni al via della seconda Classica Monumento della stagione ciclistica: stiamo parlando dell’edizione 2021 del Giro delle Fiandre, la corsa in linea maschile di ciclismo su strada che...

Continua a leggere

In evidenza

Vedi tutte